Napoli capitale dello sci nautico
​paralimpico con Daniele Cassioli

Mercoledì 11 Settembre 2019 di Diego Scarpitti
«Respira questa libertà». Equilibrio e abilità, corda e velocità. Esperimento riuscito. Possono ritenersi davvero soddisfatti i soci dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, con il presidente della sezione Napoli, Mario Mirabile, così come la tre volte campionessa di judo paralimpico Matilde Lauria, tesserata della Partenope e allenata dal maestro Gennaro Muscariello. «Una bella giornata di sport e divertimento. Ho trovato un bel gruppo, che si è compattato intorno ad un problema quale la cecità, propenso allo sci nautico. Il TWS Napoli è stato ospitale. Siamo stati accolti a braccia aperte. Esperienza rara avere così tanti non vedenti insieme». Se l’intento era cimentarsi in nuova disciplina, guidati da Daniele Cassioli, superando le iniziali resistenze, allora ha prevalso il coraggio sulla paura.
 
 

«Sono molto contento, perché la Federazione sci nautico, sostenuta dal Comitato italiano paralimpico, crede molto in questo tipo di iniziative che porto avanti insieme con la Sestero Onlus. Queste giornate stanno dando i loro frutti, ci sono i primi bambini non vedenti che iniziano a sciare, si diffonde sempre più tra le persone con disabilità visiva la cultura dello sport», spiega l’atleta cieco dalla nascita con un palmares internazionale fantastico, protagonista nella struttura presieduta da Gennaro Cutolo, diventata una delle scuole più prestigiose d'Italia, abilmente condotta dal maestro federale Tobia Cutolo. «La gioia di stare insieme ha generato amicizia. Sono convinto che alcuni dei ragazzi andranno avanti in questa attività, poco importa se per divertimento o per diventare dei campioni. E’ fondamentale che si pratichi sport per stare bene e per ricordare che, nonostante la disabilità e la cecità, la vita è bella e vale la pena di viverla al massimo, sempre e comunque».

Nel TWS Napoli, unica scuola di sci nautico e wakeboard affiliata alla FISW presente in Campania e in tutto il Sud Italia, che vanta quasi mezzo secolo di attività, Cassioli (nelle foto di Marzia Bertelli) ha dato avvio ad un percorso sul territorio in favore dei ragazzi, con l’idea di tornare a stretto giro. «Lo sport, non solo lo sci nautico, è straordinario in qualunque forma lo si pratichi». Speranza di un mondo migliore. © RIPRODUZIONE RISERVATA