Napoli femminile, l'entusiasmo di Marino:
«Superiamo l'ostacolo San Marino»

Sabato 14 Novembre 2020 di Diego Scarpitti
Giuseppe Marino

Ottava giornata di campionato. San Marino Academy – Napoli femminile vale molto di più dei tre punti in palio. Operazione riscatto e rilancio in classifica per le azzurre. «Le ragazze sono motivate e hanno voglia di fare bene. L’ottima prestazione con il Milan ci ha dato ulteriore consapevolezza delle nostre potenzialità», spiega alla vigilia del match il tecnico Giuseppe Marino. «Abbiamo recuperato Federica Di Criscio, calciatrice fondamentale nell’economia del gioco, come Giulia Risina: entrambe ci daranno una grossa mano». A disposizione il difensore di Lanciano classe 1993 e il 24enne centrocampista catanese, così come Emma Errico, ex Sassuolo.  

Serenità. «Dobbiamo fare bene, per ripagare la società che ha mostrato fiducia nei nostri confronti. La società è presente e supporta il sottoscritto e il gruppo. Le ragazze intendono dimostrare di essere all’altezza, capaci di centrare l’obiettivo prefissato», prosegue Marino.

Strategia. «Dobbiamo sorprendere i nostri avversari, ci alleniamo per questo. Per noi inizia un nuovo campionato». E’ tempo di rompere gli indugi e variare la rotta, affidandosi alla bussola della speranza.

Sensazioni. «Sono molto fiducioso, confido che questa partita possa rappresentare la svolta». Non si nasconde il coach partenopeo a 24 ore dalla sfida trasmessa in diretta su Sky (ore 12.30), nonostante le insidie di uno scontro diretto in trasferta.

Considerazioni. «Conosciamo bene il San Marino, la sua forza e la bravura del loro allenatore, Alain Conte. Abbiamo cambiato di più rispetto a loro, dopo essere saliti insieme in serie A, e incontrato, quindi, qualche difficoltà di troppo».

Auspicio. «Speriamo di superare questo ostacolo, per toglierci una soddisfazione e regalarne una alla società che lo merita. La stima del presidente Lello Carlino nei miei confronti è motivo di orgoglio, la sua vicinanza in questi giorni è stata preziosa».

Assente Paola Di Marino, per un infortunio alla caviglia sinistra, fascia di capitano affidata ad Alessandra Nencioni. Sono risultate negative all’ultimo tampone anche le tre ragazze colpite dal Covid-19. Chiara Groff e la bretone Sarah Huchet non sono state convocate. Emergenza, dunque, rientrata.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA