Napoli femminile, Pistolesi ci riprova:
«Milan troppo forte, ora San Marino»

Lunedì 19 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Di Marino e Giacinti

Con la vittoria del Verona sul San Marino (0-2) resta invariata la coda della classifica. Appaiate a 9 punti azzurre e titane a quattro giornate dal termine. Al Centro Sportivo Vismara il Napoli femminile ha incassato un pesante 4-0 dal Milan, trascinato alla vittoria dalla classe cristallina di Valentina Giacinti, ex di turno e pilastro della Nazionale italiana, allenata da Milena Bertolini.

 

«Ho avuto la netta sensazione della notevole differenza con le squadre di vertice in termini di qualità e potenzialità. Ci abbiamo messo anche del nostro, perché avremmo dovuto e potuto fare di più», spiega il tecnico Alessandro Pistolesi. «Certo, il Milan di Maurizio Ganz si è dimostrato superiore. Siamo apparsi a tratti rinunciatari e privi di reazione», prosegue l’allenatore toscano nella sua lucida e onesta analisi post partita.

«La fortuna non ci aiuta mai. Abbiamo colpito dopo 50” secondi un palo clamoroso ma non dovevamo mollare nel primo tempo». 18esima giornata da archiviare in fretta ma la sconfitta subìta con le rossonere non deve demoralizzare capitan Paola Di Marino e compagne. «Ho preservato Sarah Huchet e Alexandra Huynh in previsione della partita più importante, ovvero lo scontro diretto con San Marino, in programma sabato 1 maggio a Barra», osserva Pistolesi, che ha concesso minutaggio all’olandese Pia Rijsdijk, Elisabetta Oliviero e Livia Capparelli. «La sosta ci servirà per riordinare le idee». Allo stadio Caduti di Brema si deciderà il destino del Napoli femminile.  

 

Ultimo aggiornamento: 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA