Napoli Futsal-Petrarca Padova, l'anticipo del venerdì con il ritorno di Salas

«Rientro dopo quattro partite importanti», ricorda il laterale paraguaiano

Il paraguaiano Javier Adolfo Salas
Il paraguaiano Javier Adolfo Salas
di Diego Scarpitti
Giovedì 8 Dicembre 2022, 22:49 - Ultimo agg. 9 Dicembre, 19:15
3 Minuti di Lettura

Recuperato. Assente nel derby con la Feldi Eboli, dopo un paio di settimane di stop, Javier Adolfo Salas sarà disponibile per la sfida di domani sera (ore 20.30) contro il Petrarca Padova. Torna sul parquet di Cercola il Napoli Futsal, capolista della serie A, che punta allo scudetto, per ammissione di Attilio Arillo.

«Rientro dopo quattro partite importanti», ricorda il laterale paraguaiano. «Capitan Fernando Perugino e soci hanno fatto un lavoro bellissimo, che si è visto contro la Sandro Abate (6-0) e le volpi (6-3)», osserva il numero 10 azzurro. «Siamo un grande gruppo nonostante le assenze, come ampiamente dimostrato nei due derby di seguito: abbiamo vinto e convinto», afferma il classe 1993. Vola il club presieduto da Serafino Perugino, incontrastato protagonista di stagione.

 

«Non vedo l’ora di tornare in campo per dare una mano ai miei compagni», asserisce convinto l’ex giocatore dell’Italservice Pesaro. «Darò il mio contributo per conquistare i tre punti domani sera», assicura Salas, che avverte. «I nostri avversari sono in un momento di difficoltà, ma occhio a sottovalutarli, perché hanno elementi di qualità», avverte il calcettista più vincente nella massima serie italiana. «Daremo il 100% per rimanere in testa», chiarisce il plurititolato player. Azzurri desiderosi di chiudere al meglio il 2022. «Lavoriamo ogni giorno per rimanere in alto. Sappiamo che il percorso è lungo, ma lotteremo sempre per la vittoria», promette Salas.

Terzo turno consecutivo tra le mura amiche per i ragazzi di David Marìn. «Calendario favorevole. Giocare in casa è sempre un vantaggio», sottolinea il tecnico spagnolo. «Prova di forza nel derby con la Feldi Eboli», tiene a precisare l’entrenador di Madrid. «Ogni nostro interprete apporta il suo contributo. Uno su tutti Luca De Simone: quando è entrato, ha lasciato il segno. Così come l’intero gruppo ha dimostrato il livello alto che contraddistingue il Napoli Futsal». Semplice rintracciare la formula vincente. «La concorrenza interna dà beneficio alla squadra, composta da dieci giocatori più tre portieri», rimarca l’allenatore del Napoli. «Salas rientra, garantendo qualità e intensità. Rafinha sarà squalificato, mentre Rodolfo Fortino è ancora indisponibile», conclude Marìn.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA