Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli Futsal, Basile: «Fare tesoro
degli errori e non ripeterli più»

Lunedì 9 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Piero Basile

Amarezza e rammarico. Sbuffa Rodolfo Fortino, morde la maglia capitan Fernando Perugino, mostra una eloquente smorfia Fernandinho, non trattiene la lingua Nejc Hozjan. E’ la fotografia precisa del Napoli Futsal, uscito sconfitto ma non ridimensionato dal derby casalingo con il Real San Giuseppe. Non basta la doppietta del brasiliano Luis Felipe Naibo Turmena nel tentativo di riaprire la 29esima giornata di serie A e rispondere a Manoel Crema, Alessandro Patias e Joselito.

Si svegliano tardi i padroni di casa, dopo aver concesso l’avvio ai vesuviani (2-3). Un passo falso che segue il 2-2 esterno con il Pescara. A Cercola bello anche il confronto tra bomber: leader della classifica marcatori il pivot azzurro, fermo a quota 35 sigilli stagionali, mentre il numero 9 gialloblu sale a quota 34. Domenica 15 maggio (ore 18.25) l’ultimo turno della regular season a Padova, sul campo del Syn Bios Petrarca. In palio il terzo posto.

 

«Dobbiamo far tesoro degli errori e non ripeterli più: tra 15 giorni arriva l’appuntamento che conta», spiega il tecnico Piero Basile, alludendo naturalmente ai playoff. Riavvolge il nastro l’allenatore di Martina Franca e analizza il ko interno. «Abbiamo subìto la partenza avversaria per colpa nostra», tiene a precisare. «Nonostante la voglia e la determinazione ed un buonissimo secondo tempo, chiaramente diventa poi difficile recuperarla sotto di tre gol», asserisce il coach pugliese.

Lezione. «Il derby ci deve insegnare molto, non ci possiamo permettere di commettere questi errori negli incontri che conteranno», conclude fiducioso Basile, confidando nell’immediata volontà di riscatto dei suoi. Il presidente Serafino Perugino ha provato a rincuorare gli azzurri. Ad un turno dalla fine così recita la graduatoria: Italservice Pesaro in testa con 62 punti, tallonato dall’Olimpus Roma a 57, azzurri staccati di 5 lunghezze, con un margine di + 1 sui patavini. Due risultati su tre a disposizione del Napoli Futsal, che non farà calcoli in Veneto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA