Napoli esulta, Kent Lanka Cricket Club campione d'Italia under 19

Kent Lanka Cricket Club
Kent Lanka Cricket Club
di Diego Scarpitti
Martedì 15 Novembre 2022, 23:21
4 Minuti di Lettura

«Non per i tifosi, ma per il Paese». Nel motto c’è già il programma da perseguire in campo e non solo. E poi il leone, simbolo di fierezza e di forza per eccellenza, indica la strada maestra. Napoli festeggia e celebra ancora una volta le imprese sportive del Kent Lanka Cricket Club, che si è laureato campione d’Italia under 19. Esulta la comunità srilankese all’ombra del Vesuvio, perché i suoi validi atleti hanno battuto i pari età lombardi del Jinnah Brescia, chiudendo in bellezza un 2022 da incorniciare.

Percorso avvincente. Crescendo rossiniano a partire dal 2016, anno di fondazione del club. Azzurri protagonisti con un gruppo di giovani che non si è né snaturato nè disunito, tanto da raggiungere risultati ragguardevoli in tutte le categorie giovanili, fino ad imporsi nel torneo nazionale in maniera netta con l’under 17 nel 2021 e con l’under 19 appunto.

 

«Sono felice di poter festeggiare un altro successo del Kent Lanka Cricket Club», dichiara soddisfatto Vincenzo Neri, delegato Federcricket Campania. «Con la recente vittoria si afferma sempre di più come fucina di giovani talenti del cricket italiano», asserisce convinto Neri. «Si tratta di un progetto con basi solide, fatto di passione e amore per questo sport e meticoloso lavoro». Brilla Napoli in una disciplina che altrove coinvolge un maggior numero di sostenitori. «Mi congratulo con la società e con i neo campioni italiani ed estendo i complimenti anche agli atleti più piccoli, che recentemente si sono fatti valere in campionato e in Coppa Italia, piazzandosi rispettivamente al secondo posto con l'under 13 e al terzo posto con l'under 15 in entrambe le competizioni», ribadisce Neri. «Viste tali premesse, sono sicuro che da qui a qualche anno la società sarà ancora più competitiva anche nella categoria seniores», auspica fiducioso.

Appassionano per le loro storie capitan Thimira Sankalpa e compagni, alfieri di valori autentici come impegno, disciplina, rispetto e studio. Tesserato con il Kent Lanka dall’età di 12 anni, Thimira è stato eletto leader della squadra, con la quale negli anni ha alzato la coppa di campione d’Italia di tutte le categorie giovanili, fino alla recente tappa. Il segretario generale della Federcricket, Kelum Asanka Perera, ha consegna il trofeo al presidente e allenatore Tikiriyadura Danushka Prasanna Silva, che così racconta. «È una grandissima soddisfazione, non troviamo altre parole per descrivere i sorrisi di gioia sui volti dei ragazzi, che ricompensano tanti sforzi e tanti sacrifici: è semplicemente impagabile».

Considerazioni tricolori. «Siamo orgogliosi di aver reso felici tante persone della nostra comunità e di aver portato sul tetto d’Italia il nome della Città di Napoli», argomenta il patron del club. «È un gruppo cresciuto insieme, cementato con la passione e con l’impegno costante: i ragazzi meritano questa vittoria per tutto quanto di buono hanno fatto nel corso dell’anno».

Al figlio fa eco il padre, Prasanna Silva, direttore tecnico, che si è stabilito nell’urbe di Partenope 25 anni fa. «Lavorare con i giovani è stata da subito la nostra scelta, la priorità che ci siamo dati, con il grande supporto della Saint Anthony School, con la quale abbiamo costruito negli anni una salda e fruttuosa collaborazione».

Criticità impiantistica. «Oggi la sfida più grande è quella di poter dare un campo di cricket ai nostri ragazzi di Napoli, poiché l’impianto del Monaldi, purtroppo, dove giocavamo fino a qualche anno fa, é stato trasformato in parcheggio per esigenze urbanistiche. Speriamo di cuore che il sindaco Gaetano Manfredi accolga il nostro appello di poterlo riconvertire in struttura sportiva, anche considerando gli splendidi risultati che stanno ottenendo questi ragazzi», conclude il dt Silva. Venerdì 18 novembre (ore 17.30) i campioni d’Italia under 19 saranno ricevuti e premiati in sala Pignatiello dall’assessore allo sport e alle pari opportunità Emanuela Ferrante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA