Napoli, la regata dei Tre Golfi allo scoccare della mezzanotte

Sabato 6 Maggio 2017 di Gianluca Agata
La tradizionale cena in banchina, gala del Circolo Italia, ha fatto da prologo alla partenza della regata dei Tre Golfi partita allo scoccare della mezzanotte alla luce delle fotoelettriche con oltre 101 barche e 700 velisti partecipanti. La regata ha aperto la Rolex Capri Sailing Week che ha portato sul Golfo imbarcazioni provenienti da tutta Italia. Tra i partecipanti Cippalippa Rosso, il Ker 40 piedi dell’armatore Paolo Gamucci del Circolo Punta Ala, Gaetana 2 con guidone del Circolo Italia, un velocissimo VOR 60 con numerose traversate oceaniche al suo attivo, del conte Riccardo Pavoncelli. Curiosità per "Endless Game" del napoletano Pietro Moschini già detentore del record della manifestazione (16h 44’ 13”) quando si chiamava "Cippa Lippa 8".
 

Per la Tre golfi oltre 150 miglia di mare da percorrere da Napoli verso l’isola di Ponza per poi doppiare l’arcipelago dei Li Galli nel golfo di Salerno, prima di tagliare il traguardo a Capri tra sabato 6 e domenica 7 maggio. La flotta, poi, giungerà sull’Isola Azzurra dove i concorrenti saranno accolti dallo Yacht Club Capri nel villaggio regate allestito sulle banchine del Porto Turistico, in attesa di correre per il Campionato Nazionale del Tirreno, la Farr 40 Class Regatta e la Mylius Cup. Al via anche 5 ragazzi che sono stati collocati in misura cautelare nelle comunità “Jonathan” e “Oliver” e che prendono parte al Progetto Vela Jonathan – Whirlpool. Regatano a bordo della pluripremiata imbarcazione Scugnizza dell’armatore De Blasio e di ALCOR V dell’armatore Aversano, che hanno preso parte a numerose e prestigiose competizioni velistiche. Ultimo aggiornamento: 00:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA