Napoli-Salerno-Benevento
nel segno della scherma

Martedì 4 Maggio 2021 di Diego Scarpitti
Francesca Boscarelli

Campania sempre più protagonista in pedana. Napoli, Salerno e Benevento nel segno della scherma. Esultano anche gli under 14, finalmente ritornati a gareggiare dopo tanta attesa. «Emozionante davvero vedere il Palazzetto di Casagiove riempirsi di giovanissimi atleti tra i 10 e i 14 anni. Accompagnati dai genitori all’ingresso, i piccoli schermidori sono entrati da soli con la sacca sulle spalle, come se fosse il primo giorno di scuola», osserva Aldo Cuomo, presidente del comitato regionale Fis. «E vederli trionfare, a volte piangere, fa comprendere che l'impegno profuso per organizzare i campionati tra le tante difficoltà di questo periodo è stato ampiamente ripagato».

 

Si percepisce voglia di sport, che coincide con il ritorno alla (quasi) normalità. «Ancora una volta grande soddisfazione nel mio doppio ruolo tecnico e istituzionale. Se con il Posillipo sono pervenuti risultati al di là delle più rosee aspettative nelle prime due prove, in questa occasione, pur avendo conquistato ottimi risultati, abbiamo dovuto cedere il passo ad una Accademia Olimpica Beneventana che nella spada non ha lasciato spazi liberi. Ci siamo dovuti «accontentare» di un titolo e di molti piazzamenti sul podio», commenta Cuomo. «Complimenti ai tecnici di Benevento, Dino Meglio e Francesca Boscarelli, per aver dimostrato che con passione, tenacia e competenze i risultati arrivano», conclude Cuomo.

«È stata un cascata di titoli. Abbiamo tenuto duro in questi mesi con Dino Meglio e i collaboratori Martina Corradino e Giulio Miele, creando un piccolo territorio neutro e protetto da tutta quest'aria di paura pandemica e abbiamo fatto sport», evidenzia Boscarelli, di recente eletta nel consiglio della Federscherma Campania. «Siamo stati fortunati a poter stare aperti e ad avere una struttura meravigliosa come quella dell'Accademia Beneventana di scherma «Maestro Antonio Furno» nel parco della Colonia Elioterapica. Fondamentale il lavoro di Dino Meglio, che ha curato l'aspetto mentale in questo momento particolare, nel duplice ruolo di counselor e mental coach. Un ringraziamo va anche a tutta la squadra dei genitori, solidi pilastri, pronti a dare tutto per i figli», chiosa Boscarelli. «Anche i ragazzi che non sono andati a podio hanno dimostrato di superare i propri limiti, lottando e mettendosi seriamente in gioco. Non poteva esserci un risultato migliore, morale oltre che tecnico». Conquistati ben 5 titoli (in 6 gare) con Nina De Curtis, Giulia Caporaso, Francesca Mastrocinque (che ha vinto nella categoria allieve e ragazze), Antonio Di Domenico. Sofia Luongo e Antonio Del Viscovo al secondo posto e al terzo Diletta e Vittoria Panarese. Svariati piazzamenti con Leonardo Zotti, Chiara Mastrocinque, Matteo Giardinello, Ludovica Pino, Ivo Pacelli, Andrea Milano e Ginevra Fiaschi

Sempre nella spada le altre vittorie sono state di Alessandro Santangelo (Club Scherma San Nicola), Manuel Heim (Nedo Nadi Salerno) e Angelo Errichiello (Circolo Nautico Posillipo). Dominano ancora una volta nel fioretto gli atleti del Club Scherma Salerno: Luca Giordano, Emma Cuffaro, Giuseppe Di Martino, Martina Funari, Alessandro Bonavita, Alessandra Cammarota e Alessia Cuomo.

Ricco bottino rossoverde: otto podi e un titolo regionale conquistati a Casagiove. Secondo posto per Eleonora Silvestri e terza piazza per l’esordiente Federica Vecci. Michelangelo Russo e l’esordiente Alessandro Ormanni chiudono terzi. Eccellente prestazione di Niccolò Moschiano, che arriva secondo, dopo aver battuto in semifinale il compagno di sala Antonio Di Giovanni, che termina sul gradino più basso del podio. Maria Elena Sanges terza classificata, Laura Chiacchio in seconda posizione così come Angelo Errichiello, che si aggiudica anche il titolo under 13.

Nella sciabola vincono Elio Fusco e Angela Carolina Fusco, entrambi del Club Scherma Napoli, Emanuel Manzo (Champ Napoli), Camilla Fimiani (Club Scherma Salerno), doppio successo di Giudo De Roma (Champ Napoli) e Giulia Grimaldi (Club Scherma Napoli) e Vincenzo Di Dato (Club Scherma Napoli) e Ilaria Calviati (Champ Napoli).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA