Nippon Club Napoli sul tetto d'Italia:
è festa grande a Ponticelli

Lunedì 22 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Nippon Club Napoli

Ponticelli sul tetto d’Italia con la Nippon Club. E’ napoletana la prima società judoistica del Paese, che si è particolarmente distinta al PalaPellicone nel corso del campionato juniores. Nei 55 kg prevale Vincenzo Manferlotti, che batte nella finale tutta partenopea il compagno Francesco Pio Stefanelli. Al terzo posto Nicolò Busia (Akiyama Settimo) ed Enzo Quattrociocchi (Giovinazzo). Nei 60 kg altro successo made in Naples con Daniele Di Capua protagonista sulla materassina, che precede Giuseppe De Tullio (Judo Team Iacovazzi), Simone Aversa (Banzai Cortina Roma) e Simone Casareto (Pro Recco Judo).

Argento pesante per Gennaro Guarino, altro tesserato Nippon e studente di Ingegneria come Di Capua, che chiude alle spalle di Giovanni Zaraca (Acras Judo Bolzano), precedendo Matteo Nicoletti (Akiyama Settimo) e Fabrizio Esposito (Star Judo Club), quest’ultimo fratello di Martina, che sarà premiata dal Coni Campania nella cerimonia del 2 dicembre al Maschio Angioino. Quinto classificato Francesco Iacovelli (66 kg).

 

A ritirare la coppa e la targa Errico Parlati, presidente della Nippon Club Napoli, prima società d’Italia under 21, davanti all’Akiyama Settimo e all’Isao Okano Club 87. «E’ una grande soddisfazione soprattutto per i ragazzi, oltre che per il club che presiedo. Dedicarsi ai ragazzi è il nostro impegno ed ottenere dei risultati così importanti è gratificante, in particolar modo quando si affermano ai massimi livelli, proprio come mio nipote Christian, che ha partecipato alle Olimpiadi di Tokyo». Napoli continua a vincere sul tatami e la Campania del judo dimostra di non essere seconda a nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA