Giugliano, l'Olimpic Nuoto Napoli
sfida anche le avversità

Martedì 3 Agosto 2021
Giugliano, l'Olimpic Nuoto Napoli sfida anche le avversità

Al termine di una stagione piena di difficoltà l'Olimpic Nuoto Napoli è pronta per l'ultimo appuntamento in calendario, il campionato italiano di Categoria. Gli atleti qualificati che scenderanno in vasca sono: Bruna Pesole 2001 (200sl, 400sl, 200mx e 400mx), Stefano Avino 2002 (400sl, 800sl, 1500sl e 400mx), Strato Marino (50do, 100do, 200do), Marina Cacciapuoti 2005 (50sl, 100sl, 200sl, 50do, 100do), Vincenzo Del Vecchio 2005 (800sl, 1500sl, 200fa) e Emilio La Cava (200ra).

In un anno difficile per la situazione pandemica e con la piscina Comunale di Giugliano chiusa da ormai quasi due anni, la società ha investito notevoli risorse per trovare spazio acqua per la squadra agonistica, costretta in alcuni periodi  a percorrere 70km giornalieri per gli allenamenti. «Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti fin qui - commenta il responsabile tecnico Lorenzo Iaccarino - Non è stato facile, ma grazie all'impegno della dirigenza e del presidente Alfredo Mangione siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi prefissati. Ora siamo pronti per l'ultimo appuntamento e stiamo già programmando e organizzando la prossima stagione, sperando di avere lo spazio acqua di cui una squadra come la nostra, ai vertici campani e italiani e con più di 100 agonisti, ha bisogno».

Marina Cacciapuoti  è stata campionessa italiana dei 50 e 100 stile libero e vice campionessa dei 50 e 100 dorso al Campionato Italiano Primaverile, risultato che le è valso la convocazione in Nazionale per gli Europei giovanili di Nuoto. Anche Vincenzo Del Vecchio, seguito da responsabile del fondo Alessio Adamo, ha portato a casa due bronzi al campionato Italiano in acque libere. Anche lui convocato per la rassegna continentale giovanile Open Water dove ha conquistato l'oro nella staffetta 4x1250.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA