Tozzi, Briganti e Araki regalano il derby
all'Acquachiara: Arechi ko 7-13

Sabato 10 Aprile 2021 di Diego Scarpitti
Vincenzo Tozzi

L’abbraccio sulla sirena tra Manuel Occhiello e Giuseppe Gregorio rende l’onore delle armi. A suon di triplette l’Aktis Acquachiara fa suo il derby campano. Dopo la stracittadina vinta alla Scandone, passano alla Simone Vitale 7-13 (con parziali di 1-2, 2-4, 2-4, 2-3) i biancazzurri a spese della Rari Nantes Arechi.

«Dedichiamo la vittoria a Daniele De Gregorio, costretto in questi mesi a fare i conti con diversi infortuni ma non smette mai di essere parte del gruppo», spiega il capitano Vincenzo Tozzi. Stesso score realizzativo  per il pallanuotista numero 10, Lorenzo Briganti e il giapponese Kenta Araki, che qualche giorno addietro ha festeggiato il suo 26esimo compleanno. «La tripletta è semplicemente merito di un gran bel gioco di squadra che stiamo esprimendo. Merito quindi dei miei compagni che mi hanno messo nelle miglior condizioni di poter segnare», osserva il classe 1999.

Settima giornata a tinte napoletane. «È stata una vittoria importantissima. Non è facile imporsi con tutti questi gol di scarto alla Vitale. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare così, il campionato nasconde ancora tantissime insidie», conclude fiducioso Tozzi (nella foto di Manuel Schembri).

Nel girone Sud i ragazzi di Mauro Occhiello occupano il secondo posto a 13 punti, tallonati dalla Canottieri a 12. Alla ricerca del primo successo stagionale le calottine di Ninni Silipo. Non bastano l’impegno profuso in vasca e le doppiette di Fabrizio Buonocore, Ragosta e Iannicelli. Rinviata la sfida tra Nuoto Catania e Unime

© RIPRODUZIONE RISERVATA