Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Europei, Paltrinieri d'oro
e Galossi di bronzo negli 800 stile

Sabato 13 Agosto 2022 di Giacomo Rossetti
Europei di Roma, Paltrinieri d'oro e Galossi di bronzo: delirio Italia negli 800 stile

Gregorio Paltrinieri: sempre lui, ancora lui: il fuoriclasse azzurro vince la medaglia d'oro negli 800 metri stile libero agli Europei di Roma, mandando in visibilio il pubblico capitolino il quale può festeggiare ancora di più, visto che sul terzo gradino del podio sale l'enfant du pay Lorenzo Galossi, appena sedicenne ma già proiettato verso vette altissime. Per sedici volte i due atleti, il maestro e l’allievo, hanno fatto su e giù nella vasca ritenuta da molti nuotatori ‘la più bella del mondo’: Greg finisce in 7:40.86, il giovane erede fa 7:43.37. In mezzo agli italiani, il terzo incomodo (medaglia d'argento) è il fortissimo tedesco Lukas Maertens. A fine gara i due azzurri si abbracciano, i volti pieni di gioia: se mai potrà esserci un nuovo Paltrinieri (e non è mica scontato), forse sarà proprio il classe 2006. "Una medaglia europea a 16 anni con il record del mondo è tantissimo - esordisce Galossi a Rai Sport - Il mio obiettivo era arrivare dietro Greg ma ci lavoreremo. È dalla mattina che aspettavo di salire sul podio con lui". Autodefinitosi ‘malato’ per la Roma, Lorenzo sogna di incontrare Francesco Totti (scherzando, ha detto che avrebbe smesso di nuotare pur di essere a tu per tu con il Pupone). Adesso che la prima medaglia individuale con i grandi è stata messa in cassaforte, il sogno è che presto arrivi lo scudetto della squadra del cuore.

Ultimo aggiornamento: 23:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA