Posillipo a stelle e strisce,
ecco il mancino Tyler Abramson

Mercoledì 12 Gennaio 2022 di Diego Scarpitti
Tyler Abramson

A stelle e strisce. Chris Humbert, Chancellor Ramirez, Max Irving e ora Tyler Abramson. Il Posillipo annuncia il quarto americano della sua storia. Stop al campionato fino al 12 febbraio e occasione propizia per presentare il mancino classe 1998. Ritorna all’ombra del Vesuvio il player californiano, dopo aver disputato le Universiadi 2019.

Ritroverà in squadra Massimo Di Martire, suo avversario nella finale disputata due anni fa (domenica 14 luglio) in una Scandone gremita all’inverosimile. La calottina statunitense numero 2 segnò una doppietta, che valse l’argento. Trionfò il Settebello 18-7, chiudendo nel migliore dei modi la 30esima edizione estiva dei Giochi universitari.  

 

Il pallanuotista di Orinda (188 cm x 92 kg), prodotto della Stanford University, con cui ha vinto nel 2019 il titolo NCAA, è stato nominato per tre stagioni consecutive, dal 2018 al 2020, migliore giocatore del campionato universitario americano.

Arrivato ieri sera a Napoli, Tyler ha incontrato questa mattina l’allenatore Roberto Brancaccio, sostenendo il primo allenamento insieme a capitan Paride Saccoia e compagni. La new entry contribuirà in maniera determinante al raggiungimento degli obiettivi stagionali, facendo valere il suo talento e l’esperienza internazionale.

Saluta lo slovacco Maros Tkac (risolto consensualmente il rapporto) e il club rossoverde gli augura le migliori fortune umane e professionali per il prosieguo della carriera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA