Primavera Roma-Amatori Napoli, la carica di Errichiello per l'ottava giornata

«Ci aspetta una gara complicata contro una neopromossa molto competitiva»

Amatori Napoli Rugby
Amatori Napoli Rugby
di Diego Scarpitti
Domenica 27 Novembre 2022, 08:00
3 Minuti di Lettura

Primavera Roma-Amatori Napoli è l’ottava giornata di serie A. Capitan Alessandro Quarto e compagni giocheranno domani pomeriggio (ore 14.30) a Tor di Quinto. I verdeblu affronteranno una neopromossa. Non sono da sottovalutare gli avversari di turno, perché vantano una grande tradizione. Il capitano della Nazionale italiana, Michele Lamaro, è un prodotto del vivaio. Dispongono di giocatori esperti anche di categoria superiore.

Presenta la sfida Antonio Errichiello, terza linea ala (flanker), che ha percorso l’intero iter, partendo dalle giovanili per poi approdare in prima squadra. «La mia passione più grande è il rugby, che condivido con i miei amici, ossia la mia famiglia», spiega il classe 1997.

«Ci aspetta una gara complicata contro una neopromossa, che è molto competitiva. Ci stiamo allenando duramente, mettendoci tutto l’impegno possibile», osserva il bagnolese d’adozione. «La nostra forza è il gruppo. Al di là delle sconfitte incassate, siamo un gruppo unito e coeso. Definisco i miei compagni di squadra la mia famiglia, i miei fratelli», asserisce orgoglioso Antonio.

Intendono invertire la rotta i ragazzi di Nicolas De Gregori. «Attendiamo una vittoria, che possa dare una svolta all’ambiente e possa aggiungere morale. Serve uno switch per cambiare il momento», avverte Errichiello. «Siamo fiduciosi, perché il nostro organico è di qualità, con ottimi giocatori animati da entusiasmo e passione. Cerchiamo sempre di tenere alta la concentrazione», assicura. 

 

Calendario. «La stagione è ancora lunga, abbiamo tempo a disposizione». Amatori Napoli deciso alla meta. «Abbiamo molto da dire e da dimostrare. Il nostro cuore ci porta a fare grandi cose», ribadisce l’atleta verdeblu.

Cammino. «Abbiamo disputato prestazioni importanti contro Capitolina e Prato, che sono ai vertici della classifica. Lo scorso anno la Capitolina ha disputato la finale per accedere in Eccellenza. Abbiamo dimostrato veramente di essere all’altezza, asserisce Antonio. «Ci condiziona il fattore mentale, che a volte non ci permette di fare quel salto di qualità che meritiamo. Subiamo prima e poi attacchiamo. Sono sicuro e fiducioso che ce la caveremo e faremo bene quest’anno», conclude ottimista Errichiello (nelle foto di Luigi Petrucci). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA