Real San Giuseppe, al PalaCercola
passa Came Dosson 3-1

Sabato 28 Novembre 2020 di Diego Scarpitti

Seconda sconfitta stagionale, la prima casalinga. Il Real San Giuseppe cede il passo alla Came Dosson (1-3). Osservato il minuto di raccoglimento per Diego Armando Maradona e maglia numero 10 indossata da capitan Vinicius Duarte. Si ritrovano schierate a centrocampo le due contendenti in religioso silenzio. Gesto di deferenza da parte dei ragazzi di Andrea Centonze e Sylvio Rocha.

Gara equilibrata nel primo tempo. A Pedro Guedes (2’54”) risponde Thiago Grippi (3’21”), su errore di Luiz Filipe Follador, che non si è inteso con Francesco Molitierno. Non la classica divisa gialloblu ma un completo arancione a tinte viola per il club del presidente Antonio Massa. Diverse nitide occasioni non sfruttate dai campani, merito dell’opposizione di Lorenzo Pietrangelo, abile a sbarrare i varchi.

Nella ripresa i trevigiani fanno leva sull’esperienza, -in serie A da cinque anni-, e confermano la striscia di imbattibilità al PalaCercola da gennaio 2018. Si riconferma indiscusso capocannoniere Arlan Pablo Vieira, che porta in vantaggio i biancazzurri: 2-1 al 30’45”. A quota 11 reti stagionali il pivot numero 12. Ruba palla ad Alex il 32enne universale Grippi, siglando la doppietta personale e il definitivo 3-1 (35’31”).

In svantaggio, gioca la carta power play il Real San Giuseppe con il mancino Massimo De Luca, nel tentativo di riaprire il match. Le parate di Pietrangelo e il palo colpito da Leandro Moreira Chimanguinho consentono ai veneti di agguantare l’intera posta in palio. Già nei primi 20 minuti il laterale offensivo Alejandro Balsalobre Yepes, a seguito di una percussione sulla fascia sinistra, aveva centrato un altro legno. Se ne riparlerà l’8 dicembre con la trasferta lombarda contro Saviatesta Mantova.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA