Real San Giuseppe, primo sorriso
in serie A: 4-2 all'Aniene

Martedì 17 Novembre 2020 di Diego Scarpitti
Chinanguinho

Capriole di felicità. In rimonta, il Real San Giuseppe coglie la prima vittoria stagionale, lasciandosi alle spalle il ko maturato nel derby campano con la Sandro Abate Avellino. Profetico alla vigilia Mario Imparato. «In campo per vincere contro l’Aniene» e così è stato. Primo sorriso per i ragazzi di Andrea Centonze, che battono 4-2 gli avversari di turno, in completo total black.

Al PalaCercola, designato nuovo impianto per le gare interne, il club di Antonio Massa ritrova sul parquet capitan Vinicius Duarte ed è subito festa. Dall’inizio ritmi elevati e Cybertel in vantaggio, grazie all’autorete di Luiz Filipe Follador (13’). Provvidenziale il salvataggio sulla linea del mancino Massimo De Luca a 7 secondi dall’intervallo. Tempestivo e sempre preciso nei suoi interventi il portiere Francesco Molitierno, una garanzia per la squadra.

Di potenza, Leandro Moreira Chimanguinho non perdona e riporta sui binari dell’equilibrio il match (1-1) nella ripresa. Di tacco, invece, il pivot Cabeça (Anderson Carvalho Dos Santos) conduce gli ospiti sull'1-2. Non si arrende, però, il San Giuseppe, tanto da acciuffare il pari momentaneo con Portuga (Fabiano D’Oliveira Barreto) e orchestrare il ribaltamento con Alex (Alejandro Balsalobre Yepes). Real non sazio sul 3-2. Sradica palla e di forza supera Giuseppe Micoli. A siglare il doppio vantaggio provvede Duarte. Gol della liberazione e Covid-19 un lontano ricordo. E poi dilapida il possibile 5-2 il giocatore in maglia numero 8 a 20 secondi dalla sirena. Micoli sventa il contropiede (tre contro uno) e rimedia il cartellino giallo per proteste.

Mauro Micheli schiera il power play Daniel (Fernandez Delgado) ma i gialloblu difendono a denti stretti il risultato, condannando l’Aniene alla seconda sconfitta esterna consecutiva. Esulta il Real San Giuseppe per il primo successo in serie A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA