Recco-Posillipo super sfida
a Punta Sant'Anna

Martedì 23 Febbraio 2021 di Diego Scarpitti
Zeno Bertoli

Di nuovo a Punta Sant’Anna. «Finalmente torniamo a giocare dopo questa lunga pausa e lo facciamo contro il Recco: meglio non si può. E' sempre bello confrontarsi con i più forti». Zeno Bertoli presenta così la super sfida in Liguria al cospetto dei campioni d’Italia. Da un lato l’invincibile capolista del girone A, dall’altro la testa di serie del raggruppamento D.

«Sarà un match che ci servirà a capire come stiamo lavorando e che livello di crescita abbiamo raggiunto», ammette alla vigilia il granitico difensore napoletano. Fase due del campionato di A1. Consapevoli di aver superato già diversi ostacoli impegnativi, i ragazzi di Roberto Brancaccio rientrano a pieno titolo nelle migliori otto formazioni italiane. «Possiamo dire la nostra», osserva convinto il giocatore classe 1988, autore di ben 9 reti nella prima parte della stagione. «Siamo un gruppo ambizioso, desideroso di raggiungere traguardi che a inizio anno sembravo lontani», ammette Bertoli, sempre più indispensabile negli schemi offensivi e difensivi.

«Mi sto esprimendo al meglio», argomenta il numero 10 rossoverde, tanto da risultare vero punto di riferimento per i compagni, soprattutto nei momenti difficili. «Fino ad oggi la fiducia è stata ripagata», scandisce il pallanuotista posillipino. «Stiamo procedendo bene tutti insieme, anche la società non ci fa mancare niente. Operiamo in un ambiente sereno, ideale per conseguire obiettivi significativi».

L’incontro di domani (ore 15) metterà davanti il grande ex di turno. «Tommaso Negri affronterà per la prima volta il «suo» Posillipo. Vederlo dopo tanti anni indossare un’altra calottina farà uno strano effetto ma lo sport è anche questo. Prima che colleghi, siamo amici. Lo sento spesso e spero che si tolga qualche bella soddisfazione», conclude Bertoli, augurando il meglio al portierone di Genova.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA