Riapre Punta Sant'Anna: battesimo
​della Rari Nantes Salerno con il Recco

Venerdì 27 Novembre 2020 di Diego Scarpitti
Punta Sant'Anna

Piscina Antonio Ferro. Riapre i battenti l’impianto di Punta Sant’Anna. L’ultimo incontro giocato risale al 5 giugno 2010, quando si disputò gara 2 della finale scudetto con il Savona. Finì 10-9 per la Pro Recco, allenata allora dal plurititolato Pino Porzio, che ha iniziato la sua carriera di tecnico con la Rari Nantes Salerno e vinto l’ultimo tricolore del Posillipo nel 2004 (2-3 con gol decisivo di Fabrizio Buonocore) proprio in Liguria. In vasca c’era Andrea Scotti Galletta, oggi capitano dei giallorossi, che sfideranno domani l’inaffondabile corazzata.

Allenamento serale per i campani in vista del debutto stagionale (ore 15.30). Vigilia inedita per Umberto Esposito e soci, che terranno a battesimo la storica piscina dei campioni d’Italia. Assenti mister Matteo Citro (positivo al Covid-19) e il mancino Nicola Cuccovillo, operato alla clinica Ruesch dal dottor Guglielmo Lanni.

Dopo il rinvio del match con il Quinto alla Simone Vitale, il club presieduto da Enrico Gallozzi, eletto consigliere Fin Campania il 26 settembre, esordirà in trasferta. Si tratterà di un test probante, in vista del doppio confronto con i biancorossi, quando si deciderà la qualificazione alla fase successiva.

«Finalmente riusciamo ad iniziare il campionato e questo è l’aspetto più importante. Sappiamo di affrontare la squadra migliore, ma ci servirà per rompere il ghiaccio, pensando allo scontro diretto con il Quinto», commenta Citro. Sono passati esattamente 3829 giorni dall'ultima volta a Punta Sant’Anna. Sarà una nuova esperienza anche per Tommaso Negri, ex posillipino, al primo anno con la calottina del Recco, e per il napoletano Alessandro Velotto, che ritroverà da avversario Esposito, suo concittadino di Ponticelli e compagno alla Canottieri Napoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA