Rugby, la premiazione al Coni
chiude la stagione 2018/2019

Sabato 20 Luglio 2019 di Diego Scarpitti
Diego D'Orazio
«In memoriis progressus». Emblematico il motto del Club Italia Amatori Rugby (C.I.A.R.), presieduto da Franco Cenobi, per indicare la rotta da percorrere. Nato 45 anni fa per volere di Mario Martone, presidente Fir, il premio e le targhe, consegnate nella sede Coni in via Alessandro Longo, chiudono definitivamente un intenso anno agonistico della palla ovale in Campania. «I successi sul campo dell’Amatori Napoli Rugby - Afragola a livello seniores e della Partenope e del Benevento per le categorie giovanili, uniti all’esito positivo delle Universiadi di Napoli 2019 fanno calare il sipario sulla stagione 2018/2019», spiega Fabrizio Senatore, presidente Fir Campania, illustrando alla numerosa platea la relazione tecnica, morale e finanziaria relativa all’annata sportiva appena terminata.
 
 

«Il Comitato campano, supportato dagli organi centrali Fir, proporrà sinergie a tutto tondo con i club, creando occasioni di confronto, dialogo e soprattutto formazione, per delineare una progettualità condivisa. Soltanto aumentando lo spirito di collaborazione tra le parti, si consentirà l’innalzamento della qualità dei tecnici, dei dirigenti, delle strategie di marketing e comunicazione, approfittando anche della forte legacy lasciata dalla 30esima edizione estiva delle Universiadi sul fronte dell’entusiasmo ma soprattutto dei concreti interventi di miglioria, effettuati nelle strutture coinvolte nella manifestazione», afferma Senatore, primo dirigente federale regionale.  

Per celebrare la storica promozione in serie A dell’Amatori Napoli Rugby, in sodalizio con Afragola, la cerimonia di premiazioni con Diego D’Orazio e Giuliano Vicale. Targa premio per la Partenope Rugby, che ha vinto il torneo giovanile Under 18 interregionale, accedendo di diritto all’Elite. Riconoscimenti, inoltre, per i vincitori del Rugby Campania Foto Contest 2019: a Davide Pulimeno e Stefania de Rosa, per aver conquistato il maggior numero di voti ai propri scatti sulla pagina Faebook del Comitato campano.

Lungo l'elenco di premiati:

Ovali d’oro con fronda per gli oltre 40 anni di attività ad Antonio Leo, Luigi Rea, Lucio Radetich, Francesco Salierno ed alla memoria di Tonio Margiotta;
Ovali d’oro per oltre 30 anni di attività a Giuseppe D’Andria e Rodolfo Antonelli, responsabile del minirugby con i colori dell’ANR; Ovali d’argento per oltre 20 anni di attività a Carlo Giobbe, Gabriele Gargano, direttore sportivo dell’Amatori Napoli Rugby e papà di Rebecca, campionessa di scherma, medaglia d’oro ai Giochi universitari all’ombra del Vesuvio, Massimiliano De Falco, Salvatore Amato;
Ovali di bronzo per oltre 15 anni d’attività a Daniele Sabatella, Andrea Cosenza, Salvatore Puglia, Ercole Lizio. Emozione al momento della consegna delle targhe «Franco Chiaserotti – Una vita per il rugby» alle icone della palla ovale campana, il mitico Marcello Martone, vincitore dei due scudetti con la Partenope Rugby (1964-1966), la stella Vittorio Ambron e il valente Franco Nunzio D’Alessio. Consegnati anche due premi speciali C.I.A.R. all’Amatori Napoli ed all’US Benevento.

Sono intervenuti Gennaro De Falco, Past President Fir Campania, il coordinatore dei comitati, Antonio Luisi, il tecnico regionale Crescenzo Vigliotti, il responsabile comunicazione Fir Campania, Gianclaudio Romeo.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA