Scherma, un weekend di successi
per il Club Scherma Napoli

Lunedì 13 Gennaio 2020
Il Club Scherma Napoli del maestro Alberto Coltorti ha vissuto un altro week end di successi e conferme che lo sanciscono al vertice della scherma campana. Successi a Montreal ed a Cosenza per sciabolatori e spadisti.
La storica Società di via San Domenico è stata impegnata su più fronti nelle diverse armi della scherma. A Montreal in Canada, Giovanni Repetti e Dario Cavaliere erano chiamati a difendere i colori del sodalizio napoletano, nella prova di Coppa del Mondo a punteggio maggiorato e valida per la qualificazione alle olimpiadi di Tokyo 2020. I due allievi del maestro Coltorti hanno ottenuto già venerdì l’accesso alla fase clou della gara con i migliori 64 atleti su oltre 200partecipanti. Cavaliere nel primo incontro di eliminazione diretta ha avuto la meglio sul numero due del ranking mondiale, il fortissimo tedesco Hartung per poi vincere anche con Alshamlan e perdere l’incontro fratricida con l’amico e compagno di nazionale Luigi Samele, fermandosi alle porte della finale ad 8. L’eccellente prova di Cavaliere non nasconde comunque quella altrettanto buona di Giovanni Repetti, sconfitto solo dall’ungherese Decsi al primo assalto di giornata.

I risultati dei due atleti del Club Scherma Napoli affiancati dall’argento di Luca Curatoli ratificano il ruolo centrale della palestra del Maestro Coltorti nel panorama della sciabola italiana e non solo, infatti, negli allenamenti mattutini dei tre atleti italiani c’è anche la presenza del nazionale messicano Gibran Zea, leader del ranking in Messico e in piena corsa per la qualifica olimpica. Anche lui allievo di Coltorti.
Agli ottimi piazzamenti internazionali del Club Scherma Napoli, fa eco la vittoria di Marco Morone nella prova di qualificazione del Sud Italia, per la rispettiva gara nazionale assoluta di Caorle. L’allievo di Coltorti e del maestro Massimo Cavaliere ha vinto una difficile gara, infatti il sud Italia è leader della sciabola nazionale e raccoglie il meglio dell’arma in Italia, vincendo tutti gli assalti e avendo la meglio anche in alcuni scontri interni. L’ottima prestazione del Club Scherma Napoli è confermata anche dalla qualificazione di Mario Coltorti, fermatosi ad un passo dal podio ed Alessio Bonanno al quale si affianca Carmen Misurelli nella sciabola femminile. In gara con i colori del CSNAPOLI è ritornato, dopo oltre 10anni di assenza, Michele Zaccaria plurititolato atleta del maestro Coltorti.

Da evidenziare anche il terzo posto di Camilla Avallone allieva del Maestro Dino Meglio che si allena comunque nel gruppo del Club Scherma Napoli. Buona la prova nella gara a squadre di C2 di Spada, della debuttante e giovane formazione del Club Scherma Napoli con Giambattista Carignani, Giovanni Lombardo e Luca Lanzillo, sconfitti solo dai vincitori della gara, la Nedo Nadi di Salerno.
Gli impegni per gli atleti del Maestro Coltorti e del preparatore atletico Furio Barba, non si interrompono, già sabato e domenica prossima saranno impegnati nella seconda prova nazionale U17, di sciabola e spada, rispettivamente a Roma e Bergamo. © RIPRODUZIONE RISERVATA