Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Serena Williams si ritira: «Mai voluto scegliere tra tennis e famiglia ma a 41 anni qualcosa devo cedere». Gli Us Open l'ultimo torneo

La tennista più vincente dell'era Open annuncia l'addio alla racchetta: concluderà la sua carriera con 73 titoli nel singolare

Martedì 9 Agosto 2022
Serena Williams annuncia il ritiro dopo gli Us Open

Il tennis si prepara a omaggiare la più grande di tutte. Serena Williams, la tennista più vincente dell'era Open, ha infatti annunciato il ritiro con un articolo pubblicato da Vogue, che le ha dedicato l'ultima copertina. «Non mi è mai piaciuta la parola ritiro - ha scritto Williams - Non la sento una parola moderna. Ho pensato a una evoluzione, ma voglio essere sensibile su come la impiego, questa parola, che significa qualcosa di molto specifico e importante per una comunità. Credetemi, non ho mai voluto dover scegliere tra il tennis e la famiglia. Non penso sia giusto. Se fossi un maschio non dovrei scrivere questo, perché sarei là fuori a giocare e vincere mentre mia moglie faceva il lavoro fisico di espandere la famiglia. Forse sarei più una Tom Brady se ne avessi l’opportunità. Non fraintendetemi: amo essere una donna e ho amato ogni secondo della gravidanza di Olympia. Ero una di quelle noiose donne che amano essere incinte e lavorano fino al giorno in cui vanno in ospedale, anche se le cose si sono di molto complicate dall’altro lato. E ho quasi fatto l’impossibile: molti non hanno capito che ero incinta di due mesi quando ho vinto gli Australian Open nel 2017. Ma questo mese compio 41 anni e qualcosa devo cedere».

Williams, che compirà 41 anni il prossimo mese, concluderà la sua carriera con 73 titoli nel singolare (23 negli Slam), 23 nel doppio e oltre 94 milioni di dollari in premi. Williams si ritirerà dopo gli U.S. Open, che inizieranno alla fine del mese. Tra i suoi sponsor, si annoverano Nike, Audemars Piguet, Away, Beats, Bumble, Gatorade, Gucci, Lincoln, Michelob, Nintendo, Wilson Sporting Goods e Procter and Gamble.

 

Il ritorno alla vittoria

A più di un anno dal suo ultimo successo su un campo di tennis, a Parigi nel giugno del 2021, Serena Williams era tornata a vincere battendo per 6-3 6-4 la spagnola Nuria Parrizas Diaz, n.57 del mondo, in un incontro del primo turno del "National Bank Open", torneo Wta 1000 dotato di un montepremi di 2.697.250 dollari di scena sul cemento di Toronto. L'ex n.1 del tennis femminile ha giocato con un "tape" sul viso, sullo zigomo sotto l'occhio destro, per alleviare i fastidi di una sinusite cronica che la condiziona in allenamento e in partita. Ora il suo prossimo match sarà contro la vincente del confronto tra Belinda Bencic, n.12 del mondo, e Tereza Martinkova, n.71. «Credo che ci sia una luce alla fine del tunnel, e io mi ci sto avvicinando - il commento della Williams dopo il suo incontro -. Non vedo l'ora di arrivare a quella luce. Adoro giocare e stare in campo, è fantastico, ma non posso farlo per sempre. A volte vuoi solo provare a goderti il momento e fare del tuo meglio». Sempre nel primo turno del "National Bank Open" di Toronto, è stata eliminata al primo turno la 28enne mancina di Firenze Martina Trevisan, n. 26 del mondo, che ha perso per 6-2 2-6 6-2, dopo oltre due ore di lotta, contro la brasiliana Beatriz Haddad Maia. 

Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA