Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sinner batte Alcaraz
alla finale Atp di Umago

Domenica 31 Luglio 2022
Sinner batte in rimonta Alcaraz alla finale dell'Atp di Umago: per l'azzurro è il sesto titolo in carriera

Doppio successo italiano al Croatia Open, torneo Atp 250, sui campi in terra rossa di Umago. Dopo la vittoria di Simone Bolelli e Fabio Fognini nel doppio, in serata Jannik Sinner ha vinto il titolo di singolare battendo in finale in tre set il favorito n.1 e campione uscente Carlos Alcaraz col punteggio di 6-7, 6-1, 6-1. L'altoatesino, alla ottava finale in un torneo Atp, ha riportato la settima vittoria, mentre per lo spagnolo, da domani n.4 al mondo, era la sesta del 2022, con tre vittorie: Miami, Barcellona e Madrid. Un successo ricercato e meritato quello di Sinner, che proprio a Umago ha fatto il suo rientro nelle competizioni dopo l'infortunio alla caviglia subito a Wimbledon nel match contro Novak Djokovic. Un ritorno coronato dal primo titolo stagionale e soprattutto dal successo su quello che sarà probabilmente un avversario per tanti anni a venire.

Sinner: chi è, età, fratello adottivo, quanto guadagna. Tutto quello che sappiamo sul tennista azzurro

IL MATCH

Dopo un primo set combattuto fino al tie break e vinto dallo spagnolo per soli due punti, nei due successivi l'altoatesino ha dilagato, lasciando solo due giochi in altrettanti set al rivale, peraltro reduce da una semifinale infinita con il romano Zeppieri. Il trionfo di Sinner completa così la giornata azzurra sulla costa croata, aperta da Bolelli e Fognini nello stesso torneo dove 11 anni fa conquistarono il primo titolo in coppia. Oggi hanno sconfitto in finale 5-7, 7-6, 10-7 il duo britannico-finlandese formato da Lloyd Glasspool e Harri Heliovaara, numero 34 e 25 della classifica di doppio.

«È stato probabilmente il nostro match più pazzo di sempre - ha detto Bolelli -, quando eravamo sotto 0-6 loro hanno sbagliato qualche palla ma noi siamo rimasti concentrati, abbiamo giocato bene. Sono felice di questa vittoria e del secondo titolo a Umago con Fabio». Anche Fognini ha sottolineato quanto sia stata incredibile la finale. «Abbiamo salvato sei match point di fila nel tiebreak, è lo sport. Grazie Simone per avermi fatto godere un altro titolo insieme qui a Umago dopo undici anni». Con questo successo, saliranno all'ottavo posto nella Pepperstone ATP Doubles Team Rankings, la classifica basata sui migliori risultati stagionali delle coppie di doppio che determinerà le otto qualificate alle Nitto ATP Finals di Torino. Supereranno infatti Tim Puetz e Michael Venus, sconfitti a Kitzbuhel da Fognini e Pedro Martinez. Oggi Bolelli e Fognini sarebbero dunque virtualmente gli ultimi qualificati a Torino.

Ultimo aggiornamento: 1 Agosto, 00:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA