Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sofia Goggia in vacanza a Napoli:
«Scio nel Golfo per ricaricarmi»

Lunedì 27 Giugno 2022 di Gennaro Arpaia
Sofia Goggia in vacanza a Napoli: «Scio nel Golfo per ricaricarmi»

La neve è il suo elemento, ma anche a mare non sembra cavarsela male Sofia Goggia, la sciatrice che ha lasciato la sua Bergamo per qualche giorno e ha scelto Napoli per un weekend di mare, gusto e tintarella. «Però preferisco i miei sci» racconta subito con il sorriso la Goggia, conosciuta dal grande pubblico anche napoletano per le medaglie portate all'Italia nelle ultime due edizioni delle Olimpiadi invernali, a Pyeongchang (oro) e a Pechino (argento). Ora, però, non è tempo di pensare alle gare: Sofia ha scelto Napoli come ultimo step per le vacanze prima di tornare a fare sul serio, come racconta al Mattino.

Video

L'abbiamo vista a suo agio tra le onde come in pista.
«Ci siamo divertiti, c'era bisogno di ricaricare le pile ed è stato bello farlo nel mare di Napoli con alcuni amici che non ci erano mai stati e hanno scoperto le sue bellezze».

Cambierà gli sci: dalla neve a quelli nautici?
«Non ci penso nemmeno (ride ndr), ma li ho provati in questi giorni. Me ne hanno portati due troppo grandi per una prova in acqua, non ero proprio a mio agio, ne ho perso uno per strada»

Dopo Cuba ha scelto il mare di Napoli?
«Siamo arrivati giovedì, ho amici in città che ci hanno portato in giro in barca per due giorni. Abbiamo provato a vedere tutto, da Capri a Procida, da Ischia a Sorrento. Però domenica l'ho vissuta sulla terraferma perché il centro di Napoli non l'avevo mai visto».

Ha subito recuperato?
«Sabato sera siamo stati a cena in città (da Mimì alla Ferrovia), poi con l'aperitivo tra i vicoli del centro città e con il Cristo velato che avrei sempre voluto vedere. Ma già avevamo gustato qualche locale che ci avevano segnalato e in cui non potevamo mancare».

Quindi potrà anche lei pronunciarsi su una querelle di moda: sta dalla parte di Briatore o da quella dei i pizzaioli napoletani?
«È una disputa che nemmeno mi interessa. Ma se dovessi rispondere direi che sto sicuramente dalla parte del gusto».

Ha già scelto il suo angolo napoletano preferito?
«Avrei difficoltà a sceglierne solo uno, ma i faraglioni sono tra i posti migliori che abbia mai visitato».

Quali sono gli obiettivi dopo le vacanze?
«Gradualmente torneremo ad allenarci e a pensare alla preparazione in vista degli impegni futuri. Ma prima c'è l'Università».

Sì, perché oltre alle medaglie in pista c'è anche una laurea all'orizzonte.
«Proprio oggi ho un esame a Roma, mi fermo lì di ritorno da Napoli, poi torno a casa».

E si torna in pista?
«Lavorerò prima un po' in palestra, ci sarà da recuperare fiato e faticare sulla parte atletica. Poi andremo di nuovo a sciare. Non ci sono obiettivi da raggiungere a breve termine, quindi l'obiettivo per me è tornare a stare bene e farmi trovare preparata. Vorrei arrivare a settembre già pronta con le gambe compatte e solide». 

Ultimo aggiornamento: 28 Giugno, 07:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA