Sori-Aktis Acquachiara 8-10,
per i biancazzurri prima vittoria stagionale

Sabato 27 Novembre 2021 di Diego Scarpitti
Aktis Acquachiara

Prima vittoria stagionale per l’Aktis Acquachiara. I ragazzi di Walter Fasano espugnano la Giuva Baldini di Camogli. Blitz esterno di capitan Ciro Alvino e compagni, che superano 8-10 la Rari Nantes Sori (parziali di 1-4,4-2,1-1,2-3). Finalmente sorridono i biancazzurri e si riscattano dopo le due sconfitte incassate a Santa Maria Capua Vetere e alla Scuderi di Catania. Prova accorta in difesa ed essenziale in attacco. Mattia Rocchino si esalta e cala il poker. Gira bene tutto il collettivo e le doppiette del mancino Matteo Aiello e di Piero Musacchio rallegrano il club presieduto da Franco Porzio. Francesco Angelone e Gilberto Giello contribuiscono al successo con una marcatura a testa.

Parte forte l’Acquachiara nel primo periodo, sorprendendo i liguri. Rocchino in evidenza e subito a cannoneggiare la porta di Alessandro Benvenuto. Al tris del numero 11 acquachiarino si aggiunge il gol di Aiello (0-4). Batte un colpo il Sori con Marco Giordano. Graffia in superiorità numerica Musacchio in apertura del secondo quarto (1-5), poi si accende la battaglia e il Sori ricuce lo strappo, fino a portarsi sul -1 all’intervallo lungo, grazie alla tripletta di Marco Mugnaini e la segnatura di Matteo Cappelli (5-6). Perviene al pareggio la formazione ligure nella terza frazione con Giosuè Congiu (6-6) ma Rocchino non fallisce in superiorità numerica (6-7). Negli ultimi otto minuti le squadre rispondono colpo su colpo (Aiello, Giordano, Angelone, Congiu) e pone fine alle ostilità Giello a sette secondi dalla sirena.

«Abbiamo disputato un’ottima gara, finalmente abbiamo interpretato bene quanto stiamo provando da tempo, a dimostrazione che il nostro è un gruppo giovane ed in crescita», ammette soddisfatto Fasano. «Sicuramente non ci esaltiamo per una vittoria così come non ci deprimiamo per una sconfitta. Difficile giocare in un campo all’aperto ma i ragazzi sono stati strepitosi, abbiamo attuato un’ottima fase difensiva e non abbiamo sprecato le occasioni in attacco», prosegue l’allenatore dell’Aktis, prodigo di complimenti alla squadra. «Dobbiamo continuare a lavorare in questo percorso di crescita, che mira prima a formare prima gli uomini e poi gli atleti», conclude Fasano.

«Sono molto felice per la vittoria e per la prestazione. Raccogliamo il primo frutto dopo tre mesi di lavoro intenso. È il primo passo, non dobbiamo fermarci al risultato odierno, che deve rappresentare un punto di partenza e non di arrivo», dichiara felice a fine partita il protagonista di giornata Rocchino.

Ultimo aggiornamento: 20:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA