Studio su venti pugili della Campania
per migliorarne le prestazioni

Martedì 14 Gennaio 2020 di Gianluca Agata
U
L’Accademia Preparatori Fisici ha avviato un programma di lavoro per la valutazione e la predisposizione di programmi di lavoro specifici raccogliendo in prima persona i dati che vengono analizzati, studiati e valutati, prima di essere presentati nei corsi, workshop e congressi che organizziamo su territorio nazionale.  Ad organizzare un primo step in Campania è stato il prof. Valerio Esposito Responsabile Regionale APF che nella prima settimana di Gennaio, presso l’accademia pugilistica De Novellis ha monitorato e  classificato i dati riferiti ad oltre venti pugili della Campania.  “Si è trattato di pugili professionisti e dilettanti – spiega Valerio Esposito - per svolgere delle valutazioni inerenti il pugilato. Sono molto contento che sia partito questo progetto proprio dal pugilato e soprattutto dalla Campania, terra fertile in questa disciplina. Abbiamo effettuato delle valutazioni delle componenti metaboliche mediante il metabolimetro, il moxy e altri strumenti. Siamo all'inizio di un percorso che porteremo avanti nei prossimi mesi nel pugilato ed in altri sport di combattimento. Mi occorre precisare che l'ultimo studio sul pugilato in Italia è datato 1995 ed è stato condotto daI prof Bosco e Colli”. Tra i pugili monitorati  Il prossimo sfidante al Titolo Intercontinentale IBF Carmine Tommasone, già campione dell’Unione Europea dei Pesi Piuma e l’altro professionista Carlo De Novellis che il 21 febbraio prossimo tenterà la conquista del titolo italiano dei pesi medi.  Tra i dilettanti la giovanissima e promettente Miriam Tommasone 3 volte campionessa nazionale e argento agli europei. Altro professionista coinvolto nel progetto è il Fisioterapista e preparatore atletico Guglielmo Formichella. "Con alcuni atleti abbiamo fin da subito notato dei risultati sorprendenti. Spiega Formichella - Mettendo insieme le forze, grazie al networking creato e voluto da APF, siamo riusciti a rilevare molti dati e sarà interessante incrociarli e paragonarli con prossimi che raccoglieremo." Una prima giornata interessante che vedrà altri appuntamenti in altre provincie della Campania. "Ringrazio tutti gli atleti che hanno partecipato -  conclude Valerio Esposito Consigliere regionale della FPI -"in particolare Carmine  Tommasone per la disponibilità, la professionalità e la grande umiltà che da sempre lo caratterizzano, il suo Maestro Michele Picariello ed il Maestro Guido De Novellis che ha messo a disposizione la sua struttura oltre che i suoi atleti. È un importante segnale da parte dei Maestri della "vecchia scuola", che hanno l'intelligenza e l'apertura mentale di riconoscere che i tempi sono cambiati, che l'atleta ha bisogno di essere seguito da altre figure professionali e soprattutto che il progresso scientifico-tecnologico è amico ed alleato e non un nemico da combattere a denti stretti." © RIPRODUZIONE RISERVATA