Superbowl, Kansas City rimonta e batte San Francisco. Commovente l’omaggio a Kobe e gaffe di Trump

Lunedì 3 Febbraio 2020
I Kansas City Chiefs si aggiudicano la 54ma edizione del Superbowl. I Chiefs hanno battuto i San Francisco 49ers 31 a 20, conquistando il prestigioso titolo per la prima volta dal 1970.



Kansas City è trascinata da Mahomes. Il quarterback, nominato MVP, a Miami porta i Chiefs al trionfo, rimontando San Francisco da 10-20 nel 4° quarto, per il 31-20 finale. Terza rimonta in tre partite dei playoff 2020.


Donald Trump si congratula con i Kansas City Chiefs per la vittoria del Super Bowl, con un tweet pochi secondi dopo la fine del match ma commette una gaffe, citando lo stato del Kansas invece del Missouri dove in realtà si trova la città di Kansas City. «Una grande partita e una fantastica rimonta. Rappresentate il grande stato del Kansas e il nostro Paese è orgoglioso di voi!», scrive il presidente americano. Poco dopo il tweet viene corretto: «Siamo orgogliosi di voi e del grande Stato del Missouri. Siete i campioni». Kansas City si trova in Missouri, a pochi chilometri dal confine col Kansas.

Emozionante la dedica che i Guns N’ Roses hanno voluto realizzare per Kobe Bryant in occasione del Bud Light Super Bowl Fest, suonando Knockin’ On Heaven’s Door.
Ultimo aggiornamento: 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA