Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tennis Napoli Cup Atp 250,
il sogno è Djokovic

Domenica 18 Settembre 2022 di Marco Lobasso
Tennis Napoli Cup Atp 250, il sogno è Djokovic

Arriva Pablo Carreno Busta alla Tennis Napoli Cup Atp 250. È il numero 14 del mondo e numero 3 di Spagna dopo Alcaraz e Nadal. Si tratta di un top player mondiale che appena un mese fa, a metà agosto, vinceva il Masters 1000 di Montreal, all'aperto e su campi hard outdoor, la stessa superficie dell'Atp 250 di Napoli, battendo uno dopo l'altro Matteo Berrettini e Jannik Sinner e in finale il numero 10 Atp, il polacco Hurkacz. Di più, nel torneo dominato da Carreno Busta in Canada il numero 1 del tabellone era il russo Medvedev, numero 1 del mondo, e il numero 2 proprio Alcaraz, che persero entrambi nei turni iniziali. Carreno Busta arricchisce di molto la già prestigiosa lista di top player in gara sul cemento del Tennis Napoli dal 17 al 23 ottobre prossimo (qualificazioni 15 e 16, prevendita biglietti su azzurroservice.net). Solo il russo Andrey Rublev è più avanti di Carreno Busta, al numero 9 Atp. Poi, alle spalle del trentunne di Gjon, già top 10 del mondo nel 2017, che ha battuto Djokovic nella finale per il bronzo alle Olimpiadi di Tokyo del 2021, troviamo l'altro spagnolo Roberto Bautista Agut, oggi n.20 Atp, l'Italiano Lorenzo Musetti n.30 e il francese Gael Monfils, n.32. 

La pattuglia azzurra cresce e piace sempre di più. Insieme a Musetti, a Napoli giocheranno anche Fabio Fognini, n.55, e Lorenzo Sonego, n. 64. E Berrettini e Sinner? Per ora sono in gara all'Unicredit Firenze Open ma ci sono sempre le wild card a disposizione all'Atp 250 di Napoli (una dell'organizzazione e due della Federtennis) e tutto può ancora succedere, anche per i due azzurri di punta. Lo ha ribadito anche l'organizzatore Cosimo Napolitano, in diretta su Instagram: «Siamo in trattativa seria con tutti i top player attuali a eccezione di Nadal e Alcaraz, ma il nostro grande sogno è il serbo Djokovic. Secondo obiettivo è l'australiano Kyrgios, due campioni che ci farebbero fare un ulteriore salto di qualità. Noi ci stiamo provando con molta serietà».

Video

«Sono ottimista, sento un clima positivo che cresce attorno al torneo che sono convinto andrà oltre le nostre migliori aspettative spiega Riccardo Villari, presidente del Tennis Napoli -. Vogliamo entrare stabilmente nel calendario Atp e questa è la strada giusta che stiamo percorrendo per riuscirci. La partecipazione al torneo ad oggi è eccellente, credibile, fortissima. In poco tempo stiamo confezionando un prodotto di altissima qualità, siamo soddisfatti ma non siamo appagati, anzi. La città sta rispondendo benissimo e ne beneficia: in pratica stiamo allungando la stagione turistica fino a fine ottobre. Noi vogliamo che cresca in tutti i nostri ospiti il sentiment verso Napoli e le istituzioni ci sono certamente vicine. Abbiamo tantissimo da offrire».

Le società Tcn Tennis Club Napoli, Gevi Napoli Basket e Ippodromi Partenopei hanno stretto una partnership per mettere i tifosi al centro dei rispettivi progetti sportivi. Tutti coloro che acquisteranno un biglietto, che sia della Tennis Napoli Cup, del Lotteria di Agnano del 2 ottobre o una delle sfide casalinghe della Gevi Basket Napoli (con la Virtrus Bologna il 2 ottobre o con la Reggiana il 16 ottobre) potranno assistere, gratuitamente, anche agli altri eventi sportivi, nel rispetto di calendario e regole fissate dalle tre società. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA