Business school, sfida mondiale
nel Golfo di Napoli

Mercoledì 4 Maggio 2022
Business school, sfida mondiale nel Golfo di Napoli

I sailing club delle Business School di tutto il mondo si danno appuntamento per un weekend a Capri grazie al MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business. Dopo la ABCup del 2019 che aveva visto protagoniste ben quindici tra le Scuole più celebri a livello internazionale anche quest’anno - dopo la sosta per la crisi pandemica – gli equipaggi delle business school saranno i protagonisti della manifestazione organizzata dal prestigioso politecnico italiano. Chiuderanno infatti a Capri, con la serata di premiazione di Sabato 28 maggio, la manifestazione che quest’anno ha il nome di MIP Capri Regatta 2022, organizzata con la collaborazione dello Yacht Club Capri.

L’occasione della nomina dell’Isola di Procida a Capitale italiana della cultura ha suggerito agli organizzatori la partenza della regata dall’isola dell’arcipelago partenopeo che dista solo 12 miglia nautiche dalla più famosa meta turistica. Saranno tutte donne, comunque, le protagoniste degli eventi collegati alla MIP Capri Regatta. La chef stellata Marianna Vitale, Chef Donna 2020 per la guida Michelin, allieterà gli ospiti nella cena che si terrà giovedì 26 maggio a Procida sullo sfondo del paesaggio marino offerto dalla bellissima isola. La conferenza di sabato 28 sarà incentrata sulla presentazione di esperienze di donne manager e imprenditrici di cultura STEM che racconteranno le proprie storie di vita professionale. STEM è l’acronimo di Science, Technology, Engineering, Mathematics e accomuna tutte le tematiche di carattere tecnico che vedono una bassa presenza di attori femminili nei ruoli chiave dell’imprenditoria. È questo il tema che verrà trattato nella conferenza di sabato e che fa da filo conduttore a tutto l’evento.

La MIP Capri Regatta è stata organizzata grazie anche alla collaborazione di STEMiamonci, tavolo tecnico di Confindustria, che vuole coinvolgere gli attori civili, politici e imprenditoriali in progetti che inneschino un cambiamento culturale sulle professioni femminili. Proprio questa collaborazione ha reso possibile la sponsorizzazione della manifestazione da parte di Confindustria Nautica, la struttura di Confindustria che raggruppa le aziende legate al mondo del mare. Alla conferenza parteciperà, collegata dall’Università di San Diego in California, Carol Maione, Alumna e PhD del Politecnico di Milano, che studia tematiche di monitoraggio dell’inquinamento nelle acque e sostenibilità degli ecosistemi marini, che parlerà della sua esperienza californiana sulla lotta all’inquinamento marino. Oltre a Carol sarà relatrice Sabrina Malpede, ingegnere aeronautico, co-fondatore e amministratore delegato di ACT Blade Ltd, laureata con lode alla Federico II di Napoli e in possesso di un dottorato di ricerca in Ingegneria Aerospaziale presso l'Università di Glasgow dove vive e dirige la sua azienda nello sviluppo di soluzioni innovative per lo sfruttamento dell'energia eolica sfruttando la scienza aeroelastica e l'esperienza acquisita nel design delle vele per yacht da regata che gareggiano nell'America's Cup.

Altro collegamento all’ingegneria applicata al mondo nautico arriverà da TracTrac, sponsor tecnico della manifestazione, che metterà a disposizione la sua tecnologia di tracciamento dei natanti per ottenere in tempo reale l’evoluzione della classifica.

Anche per questa edizione i premi per i vincitori sono stati realizzati appositamente dal pittore e scultore napoletano Lello Esposito, interprete della “napoletanità” famoso per i suoi Pulcinella, simbolo reinventato ed elevato a oggetto d'arte: sulla vela del trofeo si inserisce la caratteristica maschera napoletana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA