Vela, il Natale di Mura negli oceani per il giro del mondo in solitario

Gaetano Mura
Gaetano Mura
di Redazione sport
Domenica 25 Dicembre 2016, 12:10 - Ultimo agg. 12:11
2 Minuti di Lettura
Gaetano Mura e Italia festeggiano il Natale nel pieno del giro del mondo in solitario a caccia del record con un Class40, alle prese con una violenta depressione, la più dura dalla partenza, che non gli darà molto tempo per festeggiare, riposare, o fare riprese video. Nel frattempo, il velista sardo sta ricevendo tantissimi messaggi di auguri e video dai suoi amici e dai fans che stanno seguendo la sua impresa. L'albero di Natale è disegnato direttamente da lui sulle pareti di Italia e i regali da scartare non mancano. Sono stati preparati per tempo dalla sua famiglia prima di partire, una borsa con tanti pacchi sorpresa confezionati dalla moglie Carla, i figli Alessio e Marta, le sorelle Lucia e Sara, mamma Silvana e papà Salvatore.



«Non so ancora come sarà il mio pranzo di Natale, sarà sicuramente una sorpresa che attendo con piacere di scoprire» spiega Gaetano che non ha dubbi per il brindisi «ci aspetta una bottiglia di Capichera, un vermentino di Gallura, nel Nord Sardegna, che fa parte delle sette bottiglie che ho imbarcato: una per ogni Capo e per le feste più importanti». Il velista ha preparato tutto, non mancano in cambusa i prodotti tipici della sua isola per addolcire la nostalgia, ma «non so come sarò in grado di festeggiare». Quanto a Babbo Natale,
«speriamo che oltre che di renne sia munito anche di kitesurf per giungere veloce sin quaggiù. Speriamo di essere i più vicini a Capo Leeuwin in Australia. Io e Italia approfittiamo per fare gli auguri a tutti, al mio Team a terra 1OFF che ha organizzato il mio giro del mondo Solo Round the Globe Record, a tutti i collaboratori, a tutti quelli che ci seguono con affetto, agli amici, ai nemici (ai nemici auguri doppi perché se sono tranquilli sono meno pericolosi) e al mondo intero».
© RIPRODUZIONE RISERVATA