Lutto nella vela: è scomparso Carlo Rolandi

Sabato 8 Agosto 2020
Un gravissimo lutto ha colpito il mondo della vela: è scomparso a Napoli, a 94 anni, Carlo Rolandi, un personaggio che ha fatto la storia di questo sport prima come atleta, arrivando a collezionare cinque partecipazioni ai Giochi olimpici (Torquay, Melbourne, Napoli, Tokio, Acapulco), e poi come dirigente e giudice internazionale. Le prime regate nel dopoguerra. Alle Olimpiadi del '60 si era classificato al quarto posto nella Classe Star in coppia con l'ammiraglio Agostino Straulino. Aveva poi intrapreso la carriera dirigenziale ed era stato presidente della Federvela dal 1981 al 1988 e ne era tuttora presidente onorario. Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, quattro anni fa, Rolandi - socio benemerito del Circolo Savoia e della Canottieri Napoli, di cui era stato presidente dal 1972 al 1974 - aveva assistito per sostenere suo nipote Matteo Castaldo, vincitore della medaglia di bronzo nel canottaggio. Dottore commercialista, era stato amministratore delegato della Metropolitana di Napoli e con orgoglio diceva pochi anni fa: «La linea 1 Secondigliano-Vanvitelli è una mia creatura». Commosso il ricordo di Achille Ventura, attuale presidente della Canottieri: «Rolandi è stato un personaggio di altissimo livello della vela mondiale, legatissimo al nostro Circolo». I funerali di Rolandi domenica 9 agosto, alle ore 10, presso la Parrocchia di Santa Lucia a Mare. Ultimo aggiornamento: 11:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA