Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Zverev annuncia di avere il diabete:
«Voglio essere un modello per i bimbi»

Sabato 6 Agosto 2022
Zverev annuncia di avere il diabete: «Voglio essere un modello per i bambini e le persone che sono già malate»

Il tennista Alexander Zverev annuncia di avere il diabete. «Voglio dimostrare che si può arrivare molto lontano e che non ci sono limiti. Voglio essere un modello per le persone che sono già malate e per i bambini che possono ancora evitare la malattia con la giusta prevenzione». Così il numero 2 del ranking Atp, Alexander Zverev, ha annunciato di soffrire di diabete di tipo 1.

Sinner: chi è, età, fratello adottivo, quanto guadagna. Tutto quello che sappiamo sul tennista azzurro

Zverev e il diabete, l'impegno del tennista

Con un comunicato stampa il tedesco ha anche reso pubblica la nascita di una fondazione a proprio nome, la «Alexander Zverev Foundation - Aufschlag gegen Diabetes», con sede ad Amburgo, che sarà impegnata nel fornire insulina e medicinali ai bambini colpiti dalla malattia, nonché a finanziare progetti per la promozione di uno stile di vita sano e attivo.

 

La scoperta

Zverev ha spiegato di aver scoperto di avere il diabete quando aveva quattro anni. «Quando ero piccolo non ci pensavo molto, poi ho iniziato a pensarci sempre di più. Ora, molti anni dopo e con il successo alle spalle, mi sento abbastanza a mio agio per poter rendere pubblica questa iniziativa. Sono nella situazione privilegiata di condurre la vita che ho sempre voluto condurre. Devo tutto ai miei genitori e a mio fratello, che mi hanno sempre sostenuto incondizionatamente. Adesso è molto importante per me restituire qualcosa e aiutare le persone colpite nel loro cammino». La prima iniziativa organizzata dalla Fondazione è in programma per il 21 agosto: si tratta una staffetta di triathlon per raccogliere donazioni che vedrà coinvolti anche la campionessa olimpica di nuoto Britta Steffen e l'ex ciclista professionista ucraino Andriy Grivko.

Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 10:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA