JuveCaserta, esame Ravenna
il secondo posto è vicino

Giovedì 9 Gennaio 2020 di Candida Berni Canani
La Juvecaserta torna domenica al Palamaggiò dopo aver conquistato nel turno precedente, sempre nell'impianto di Castelmorrone, un'importante affermazione a spese della temibile Assigeco Piacenza. Questa volta sul parquet della «reggia del basket» scenderà la capolista del girone est, forte di una striscia di otto vittorie di fila; quell'OraSì Ravenna che pur avendo faticato non poco per avere la meglio sulla Tezenis Verona, ha consolidato la sua posizione sul gradino più alto della classifica.
La Juve è dunque attesa da un esame che richiederà la massima applicazione, trovandosi di fronte una squadra che, anche nei momenti difficili, gira a mille e non ha nessuna intenzione di abbassare la guardia, pur consapevole dell'equilibrio che regna nel concentramento e che le sorprese sono sempre dietro l'angolo. Dal suo canto la Juve, con la vittoria interna a spese del Piacenza, si è proiettata nuovamente in piena zona playoff. Infatti i bianconeri sono attualmente ottavi per la classifica avulsa, avendo gli stessi punti ¬(16) dell' Urania Milano che è posizionata al settimo posto, e di Piacenza e Verona che seguono nell'ordine a ruota. Ma a scorrere la classifica del girone est, ben si comprende come sia molto corta. Per ciò che riguarda la Juve, Giuri e compagni sono distanti dal secondo posto - occupato dalla Pompea Mantova a quota 20 come Unieuro Forlì- di soli 4 punti; ma altrettanti la tengono a distanza dalla pericolosa zona delle sabbie mobili, dove ci sono la XL Extralight Montegranaro e il Sapori Veri Roseto con 12 punti all'attivo. Ecco perché, come ha ribadito più volte il general manager Antonello Nevola, le gare casalinghe in programma in questo mese di gennaio, devono costituire per il team di coach Gentile un'opportunità in più. Dell'OraSì Ravenna fa parte l'ala Luigi Sergio, ex Juvecaserta. Anche il fratello Biagio ha indossato la casacca bianconera nell'anno di serie B. Al di là dell'amarcord che nel mondo della palla a spicchi è praticamente una costante, i quaranta minuti in programma domenica al Palamaggiò contro la prima della classe si preannunciano molto tirati, in quanto i padroni di casa, anche con l'aiuto del pubblico amico, intendono proseguire sulla strada del successo. Resta il dubbio sulla presenza, o meno, dell'ala brasiliana Dimitri Susa che ha già saltato due incontri (la trasferta di Roseto e l'incontro interno con Piacenza). Il perdurare del dolore al ginocchio non offre segnali positivi. Il giocatore continua ad allearsi, anche se in maniera differenziata. L'ultima parola, come sempre, spetterà allo staff medico ma anche al cestista stesso che dovrà pronunciarsi sulle sue effettive condizioni.
Il prossimo turno, quarta giornata di ritorno, prevede, oltre Juve- Ravenna, i seguenti incontri: Feli Pharma Ferrara- Urania Milano, Assigeco Piacenza- Le Naturelle Imola, Sapori Veri Roseto- Tezenis Verona, Agribertocchi Orzinuovi Allianz San Severo; Pompea Mantova XL-Extralight Montegranaro; Unieuro Forlì Apu Udine. Questa l'attuale classifica: Ravenna 26; Mantova 20, Forlì 20; Udine, Ferrara, Imola 18; Milano, Caserta, Piacenza, Verona 16; Roseto, Montegranaro 12; San Severo 10, Orizinuovi 6.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA