JuveCaserta, prima del brindisi
c'è da battere Roseto

Sabato 28 Dicembre 2019
Salvatore Cavallo Per l'ultimo impegno ufficiale del 2019 la Juvecaserta sarà impegnata sul parquet del Palamaggetti contro la Sapori Veri Roseto. Per capitan Giuri e compagni non mancheranno le motivazioni in questa sfida valevole per la seconda giornata di ritorno del girone Est di serie A2. I bianconeri, infatti, vogliono innanzitutto chiudere in bellezza l'anno, regalando a sé stessi ed alla tifoseria l'ottava vittoria stagionale. Inoltre c'è il desiderio di allontanarsi sempre di più dalle sabbie mobili della zona retrocessione, sulla quale ad oggi Caserta vanta quattro punti di vantaggio, lanciandosi all'inseguimento di un posto nei playoff. Nel gruppetto di squadre alle spalle dei casertani c'è anche Roseto, pertanto un successo in terra abruzzese consentirebbe il +6 in classifica su quella terzultima posizione che condanna alla roulette russa dei playout. Un'ulteriore motivazione per gli uomini di Nando Gentile arriva dalla voglia di riscattare l'inopinata e quanto mai beffarda sconfitta incassata all'andata sul parquet amico con il tiro da centrocampo di Aristide Mouaha, scoccato oltre il suono della sirena finale, al termine del supplementare. Rispetto alla sfida disputata sui legni del Palamaggiò la Juvecaserta è notevolmente cresciuta, migliorando innanzitutto nella tenuta difensiva. In quella gara, infatti, Caserta concesse ai rosetani il 69% da due ed il 48% dalla lunga distanza, Oggi, invece, la difesa di Giuri e compagni è molto più solida ed i 14 punti concessi nel secondo tempo domenica scorsa ad una corazzata come Verona la dicono lunga sull'efficacia raggiunta dalla Juvecaserta nella sua metà campo. Novità intrigante delle ultime giornate nel roster abruzzese di coach D'Arcangeli è la presenza di Bobby Jones, vecchia conoscenza bianconera. L'ala americana, infatti, ha giocato in serie A all'ombra della reggia nella stagione 2015/16 ed ora è la chioccia del giovane gruppo rosetano. Nelle tre partite disputate con Roseto Jones è subito diventato il top scorer con 16 punti (48% da due) nonché il miglior rimbalzista con 7,7 palloni conquistati in alta quota per allacciata di scarpe. Non c'è dubbio che una delle priorità della difesa bianconera sarà limitare proprio Jones, senza tuttavia concedere troppa libertà ai vari Bayehe e Pierich (rispettivamente 11.1 e 10.8 punti per gara); inoltre la Juvecaserta non dovrà subire l'esuberanza fisica degli uomini di D'Arcangeli. La sfida in programma domani (ore 18) a Roseto degli Abruzzi sarà diretta dalla terna arbitrale formata dai fischietti Gianluca Gagliardi di Anagni (Fr), Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (Mi) e Marco Marzulli di Pontedera (Pi). Infine Natale amaro per l'allenatore Franco Ciani, sollevato dall'incarico da Montegranaro che ha affidato la panchina a Gennaro Di Carlo, prodotto della cantera bianconera prima come giocatore e poi come allenatore. Nel suo curriculum da head coach c'è anche l'esperienza in serie A con Capo d'Orlando condotta fino alla clamorosa qualificazione ai playoff. Ultimo aggiornamento: 11:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA