JuveCaserta, la grinta di Gentile:
«Ai tifosi regalo due punti»

Domenica 22 Dicembre 2019 di Candida Berni Canani
«Vogliamo fare un bel regalo di Natale ai nostri tifosi. Ci teniamo tanto». È questo il Gentile-pensiero a poche ore dal confronto con la Tezenis Veron a in programma oggi alle 18 al Palamaggiò, gara che segnerà l'inizio del girone di ritorno del campionato di A2 di basket maschile.

«Ritroviamo Verona, una delle big di questo campionato e con una struttura di squadra certamente tra le migliori della categoria», afferma il tecnico dei bianconeri Nando Gentile. «Da poche settimane gli scaligeri hanno cambiato guida tecnica prosegue - e, perciò, i giocatori saranno ancora di più responsabilizzati e cercheranno di fare il massimo per recuperare qualche incidente di percorso avuto». Analizzando le caratteristiche degli ospiti di turno, coach Gentile sottolinea che hanno «esterni di talento e lunghi dinamici e ciò fa sì che la Tezenis Verona si presenti come una squadra difficile da affrontare; inoltre, da qualche settimana hanno recuperato al 100% anche un giocatore importante per questo campionato come Tomassini». Per quanto riguarda la Juvecaserta, il suo head coach viaggia sul filo della scaramanzia.

«Noi speriamo di poter essere finalmente al completo - auspica Gentile - in quanto servirà, come al solito, una partita di grande energia per tutti i quaranta minuti». Per il tecnico casertano permane, infatti, l'unico dubbio sull'utilizzo della guardia americana Seth Allen, le cui condizioni sono certamente migliorate, ma viene da un lungo stop e da pochi allenamenti per cui il suo eventuale impiego sarà deciso soltanto prima dell'inizio della gara sulle base delle indicazioni fornite dallo staff medico e dallo stesso giocatore. Sul versante veronese, l'allenatore dei gialloblù. Diana, non sottace che «Caserta è una squadra dall'alto potenziale offensivo, è il secondo attacco del campionato. Sia nelle vittorie che nelle sconfitte supera gli 80 punti segnati, ha un roster dove mischia esperienza con Giuri, Carlson e Cusin su tutti, a giocatori più giovani ed imprevedibili come Allen».
L'ala della Juvecaserta Andrea Valentini, interpretando anche il pensiero di tutti i suoi compagni, non fa mistero di voler tornare al successo davanti al pubblico del Palamaggiò e detta la sua ricetta. «Con Verona dovremo essere bravi a mantenere la lucidità per tutti i quaranta minuti sostiene il cestista - e fare in modo di alzare l'intensità come abbiamo fatto nei primi due quarti con l'Urania Milano». La gara con gli scaligeri sarà diretta dalla terna arbitrale composta da Alessandro Tirozzi di Bologna, Daniele Caruso e Marco Barbiero di Milano. Tavolo degli ufficiali di gara tutto al femminile composto da Federica Fucile di San Giorgio del Sannio, segnapunti, Concetta Lillo da S. Prisco, cronometrista, e Manuela Leone da Casagiove, addetta ai 24. In occasione della gara odierna con Verona, all'interno del Palamaggiò, sarà allestito un corner per la vendita delle Pigotte, le tradizionali bambole di pezza realizzate dai volontari in tutto il mondo ed il cui ricavato consente all'Unicef di fornire ai bambini che vivono in terre svantaggiate un kit salvavita in grado di ridurre il pericolo di mortalità nei primi cinque anni di vita. Negli intervalli è prevista l'esibizione degli atleti della Company Dance di Capodrise.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA