JuveCaserta, Giuri non cerca alibi:
«Non ci resta che vincere»

Giovedì 30 Gennaio 2020 di Candida Berni Canani
Il picco d'influenza registrato in tutta Italia non ha risparmiato la Juvecaserta. A Turel, costretto a dare forfait a Imola, si sono aggiunti Cusin e Valentini. Tutti i bianconeri sono in fase di recupero e saranno pronti per la sfida al Palamaggiò con l'Unieuro Forlì di coach Dell'Agnello, seconda nella classifica del girone est.
Anche in considerazione del precario stato di salute di diversi giocatori, ieri si è svolta una sola seduta pomeridiana di allenamento a cui, prudenzialmente, non hanno preso parte Cusin, Valentini e Turel. Oggi, giovedì, invece, la preparazione della Juvecaserta sarà suddivisa fra mattina e pomeriggio e si comincerà ad entrare nei dettagli tattici e tecnici per affrontare un ospite battagliero come è Forlì che non a caso si ritrova sul secondo gradino della classifica con 14 vittorie e 6 sconfitte. La Juve occupa l'11esima posizione con 8 vittorie e 12 sconfitte. «Forlì è una squadra tosta, battagliera, vittoriosa anche da campi difficili» ammette capitan Marco Giuri. «La compagine romagnola prosegue il cestista ha trovato la sua quadra e i giusti equilibri in campo che le permettono di attivare meccanismi molto efficaci per mettere in difficoltà l'avversario di turno». In casa bianconera si cercano le indispensabili motivazioni per dare una spallata alla graduatoria diventata critica dopo le quattro battute di arresto consecutive. Gli juventini vogliono tornare al successo per ritrovare energia e la spinta per superare il momento complicato, ma anche per le frizioni createsi fra coach Gentile e la guardia Usa Seth Allen che stante la forzata immobilità del mercato a causa del blocco decretato dalla Fiba vanno superate o almeno stemperate nell'interesse del collettivo. «Al di là del momento non facile dobbiamo tornare a vincere sottolinea capitan Giuri in più di un'occasione abbiamo dimostrato che anche con una formazione in emergenza possiamo competere ad armi pari. Nel match con Forlì siamo pronti a triplicare il nostro impegno perché non vogliamo farci scappare i due punti in palio che ci servono, oltre che per la classifica, anche per ricreare un clima di fiducia e proseguire con maggiore tranquillità il nostro cammino nel campionato».
Domenica al Palamaggiò (ore 18) l'Unieuro Forlì potrà contare anche sull'apporto del cestista Danilo Petrovic, ala/centro serba di formazione italiana, che ha deciso di restare agli ordini di coach Dell'Agnello sino al termine del campionato. Questi gli altri incontri dell'8^ giornata di ritorno: Feli Pharma Ferrara- Assigeco Piacenza, OraSì Ravenna-Urania Milano, Tezenis Verona-Le Naturelle Imola, Agribertocchi Orzinuovi-Sapori Veri Roseto, XL Extralight Montegranaro-Apu Udine, Pompea Mantova-Allianz San Severo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA