JuveCaserta, contro il Ravenna
è un esame di maturità

Domenica 12 Gennaio 2020 di Candida Berni Canani
Juvecaserta all'esame della prima della classe. La squadra di coach Gentile, infatti, ospita oggi al Palamaggiò (ore 18) l'OraSì Ravenna, compagine che svetta nella classifica del girone est dell'A2 di basket, con ben sei punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici, Pompea Mantova e Unieuro Forlì. I bianconeri si sono preparati in settimana puntando a curare i dettagli del loro piano-gara, per spezzare la galoppata dei romagnoli che vantano una striscia di otto successi consecutivi.
I padroni di casa sono chiamati ad eseguire la partita perfetta perché l'avversario che oggi avranno di fronte non lascerà nulla al caso, sfruttando a pieno le peculiarità individuali e la forza di un collettivo che vuole continuare a dimostrare il suo valore. Nella compagine dell'OraSì Ravenna milita il maddalonese Luigi Sergio che ha anche indossato la casacca bianconera nel campionato di A1 2012/2013 e, pur giocando lontano dai suoi luoghi natii, non ha mai perso contatti con le sue radici. Quelli in programma questo pomeriggio si preannunciano altri 40 minuti con un alto tasso di agonismo. La Juvecaserta punta a pareggiare i conti col Ravenna, dopo aver perso un'occasione d'oro all'andata, quando sfiorò il successo (97-92).
Sul fronte dell'OraSì, il match del Palamaggiò costituisce l'ulteriore occasione per consolidare il primato, ben consapevole che le trappole tattico-tecniche preparate da Gentile e dai suoi uomini non saranno così facili da evitare, ben sapendo anche dai racconti di Luigi Sergio quanto il sostegno del pubblico del Palamaggiò sia importante. In questa fase della stagione regolare si è alla quarta di ritorno la posta in palio vale il doppio e ancor più per la Juvecaserta che è a soli quattro punti dall'accoppiata Mantova-Forlì che occupa il secondo gradino della classifica. Arbitrerà l'incontro la terna composta da Roberto Radaelli di Rho (Milano), Umberto Tallon di Bologna e Chiara Maschietto di Treviso. Al tavolo degli ufficiali di gara Alberto Scafuri (segnapunti) di Salerno, Mariacristina Crispo (cronometrista) e Giuseppe Ciaravolo (addetto 24), entrambi di Napoli. Nando Gentile in questa settimana ha richiesto ai suoi cestisti massima attenzione e concentrazione per affrontare la capolista. Unica eccezione dalla rigida routine preparatoria, la presenza del preparatore fisico Menico Papa, del capitano dei bianconeri Marco Giuri e dei suoi compagni di squadra Marco Cusin e Tommaso Bianchi ad un incontro con gli allievi del liceo sportivo Manzoni di Caserta.
L'iniziativa si è svolta nell'aula magna dell'Istituto ed è stata promossa dalla dirigente scolastica Adele Vairo, Coinvolti gli studenti delle ultime classi i quali hanno avuto modo di interagire con i rappresentanti della Juve, pronti a rispondere al fuoco di fila delle innumerevoli domande, evidenziando che praticare uno sport, soprattutto a livello agonistico, insegna ad impegnarsi al massimo per raggiungere i propri obiettivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA