Rivali in formissima serve
una JuveCaserta al top

Mercoledì 15 Gennaio 2020 di Salvatore Cavallo
Poco tempo per stare lì a leccarsi le ferite dopo il ko con Ravenna perché questa sera già si torna sul parquet per la 18ª giornata. Nel turno infrasettimanale del campionato di A2 la Juvecaserta sarà di scena sui legni del Palasavelli (palla a due alle ore 21) per affrontare una Poderosa Montegranaro in grande spolvero. Il cambio in panchina con l'arrivo del casertano Gennaro Di Carlo al posto di Franco Ciani ha provocato, infatti, una vibrante reazione nella XL Extralight. Il colpaccio a Piacenza, l'affermazione casalinga su una diretta concorrente alla salvezza come Orzinuovi e l'impresa a Mantova hanno restituito il sorriso a Montegranaro.
«È la squadra più in forma in questo momento ed arrivano da tre vittorie consecutive. Hanno avuto un po' di sliding doors afferma Gentile cambiando guida tecnica e, rimpiazzando Palermo e Mastellari con Marulli e Cortese, sono stati bravi a trovare subito un assetto nuovo e sono ripartiti alla grande».
Nella sfida dell'andata i marchigiani sbancarono il Palamaggiò e questa sera andranno a caccia non solo dei due punti ma anche del 2-0 negli scontri diretti. Un successo permetterebbe agli uomini di Di Carlo di agganciare la Juvecaserta in classifica a quota 16 ma di essere in vantaggio grazie proprio al doppio confronto favorevole. L'allenatore bianconero Gentile ammonisce sulle difficoltà della trasferta sottolineando in particolare che «la sconfitta con Ravenna ci deve insegnare per l'ennesima volta che, se non mettiamo in campo il giusto tasso di fisicità e cattiveria agonistica, le partite saranno tutte problematiche per noi».
Con una classifica così corta ancora una volta i bianconeri, persa l'occasione contro la capolista, devono immediatamente rialzarsi e mettere fieno in cascina per evitare di essere risucchiati nella bagarre della zona rossa della graduatoria. «Montegranaro è una squadra che nel giro di due mesi ha cambiato faccia quasi radicalmente, modificando la guida tecnica ed alcuni giocatori» sottolinea il pivot Paolo Paci che aggiunge: «Sono in una fase crescente perché arrivano da tre vittorie consecutive, l'ultima per mano del loro americano Thomas, all'ultimo secondo contro Mantova. Noi dovremo riscattare la sconfitta dell'andata e ripartire subito dopo il cocente risultato di domenica scorsa». Con 83 punti a partita l'attacco marchigiano è il più prolifico non solo del girone Est ma dell'intero campionato di serie A2; pertanto se capitan Giuri e soci vogliono uscire dal parquet con i 2 punti in tasca sarà indispensabile una difesa attenta, aggressiva ed efficace. Principale bocca da fuoco di Montegranaro è la guardia a stelle e strisce Aaron Thomas con 22.5 punti per gara conditi da 3.1 assist; nell'andata proprio Thomas trascinò i suoi al successo Anche l'altro americano, il pivot Thompson, è un cliente particolarmente scomodo che sta producendo una stagione da 13.5 punti e 9.8 rimbalzi per partita. Entrambe le squadre arrivano alla sfida di questa sera con qualche dubbio di formazione.
La Juve rischia di non schierare Allen e Cusin, si deciderà solo all'ultimo istante, tenendo anche in considerazione che domenica si tornerà già in campo contro Udine. In casa Montegranaro, invece, si valutano le condizioni di Cortese. Il confronto del Palasavelli sarà diretto dalla terna arbitrale formata da Stefano Wassermann di Trieste, Daniele Caruso di Milano e Christian Mottola di Taranto. I due precedenti di questa stagione, in Supercoppa ed in campionato, hanno sempre visto il successo della Poderosa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA