Juvecaserta, prima vittoria
al Palamaggiò con San Severo

Giovedì 21 Novembre 2019 di Candida Berni Canani
Cade finalmente il tabù Palamaggiò: la JuveCaserta conquista la prima vittoria stagionale sul parquet dell'impianto di Castelmorrone a spese dell'Allianz San Severo per 89-79. Le tre vittorie di Giuri e compagni erano state infatti messe a segno tutte in trasferta. Nel duello fra le matricole del girone est dell'A2 di basket maschile (entrambe le compagini ieri in campo sono state ripescate) l'ha spuntata la formazione di casa che così ha agganciato a quota 8 il team pugliese. Senza Allen e Cusin, a referto per onor di firma, la Juvecaserta ha concluso la sua performance con sei uomini in doppia cifra.

LEGGI ANCHE Caserta ora scala la classifica: San Severo ko al Palamaggiò

Al fischio d'inizio coach Gentile manda in campo un quintetto base atipico con Sousa, Giuri, Hassan, Carlson e Paci. La Juvecaserta mostra immediatamente una grande grinta e soprattutto una buona difesa. Non sempre riesce a capitalizzare quanto costruito in attacco, ma grazie ad un gioco d'insieme i padroni di casa al 7° si portano sul + 8 (21-13). I pericoli maggiori per la difesa casertana vengono da Maspero, che trova soluzioni felici per andare a canestro, anche dalla lunga distanza. Mischia le carte Nando Gentile, ma l'Allianz non si fa trovare impreparata.
Nell'ultimo possesso San Severo è pronta a cogliere l'occasione con Saccagi per rimanere attaccata ai bianconeri e chiudere la prima frazione di gara sul 25-20. La Juvecaserta riparte concentratissima e con Sousa e Bianchi e un libero realizzato da Valentini vola sul + 10 (30-20). San Severo stringe le maglie difensive per proiettarsi in attacco,. La Juve spreca metà del suo bottino, ma Giuri fa un gran lavoro per mantenere le distanze dagli ospiti (37-30).
Un'incomprensibile decisione arbitrale manda ai liberi Demps: ne realizza 1 su 2 ed è il 37-33. Ed è sempre Demps ad annullare ogni divario : è il 39 pari a 1'15 dalla sirena del 20°. Pronta la reazione della Juvecaserta con un'azione da tre punti di Valentini. Finale concitato della prima parte del match con coach Gentile che si becca un tecnico per alcune decisioni poco chiare dei direttori di gara. Ed è ancora Demps che torna in lunetta, fallisce il tiro, ma sulla sirena spara la bomba della nuova parità prima di andare negli spogliatoi per l'intervallo lungo (42-42).
La Juvecaserta si riporta sul + 8 con una tripla di Carlson e un canestro di Sousa, ma l'Allianz non dà tregua; sono Giuri e compagni a dettare i ritmi dando la possibilità ad Hassan prima e Paci poi di andare sul + 11 (62-51 al 27°). Con Sousa gravato di 4 falli, coach Gentile si affida a capitan Giuri per rimescolare gli schematismi tattici della sua squadra. Il + 12 ha la firma di Bianchi che porta la Juvecaserta a chiudere la terza frazione col parziale di 68-56. Nell'ultimo quarto la sfida fra le due contendenti si consuma a suon di canestri, cercando anche nell'imprevedibilità l'arma per sorprendere l'avversario.

Al 34° viene fischiato il 4° fallo a Giuri. I tiri liberi realizzati da Saccagi del San Severo riportano il vantaggio della Juve ad una sola cifra (73-64); poi Spangaro realizza da tre e accorcia ancora le distanze (73-67 al 35°). I bianconeri inseguono il primo successo al Palamaggiò con fermezza e decisione. Da perdonare qualche errore per precipitazione, anche perché Demps non perdona (77.70). Il pericolo resta dietro l'angolo, ma Carlson si fa trovare pronto per il 79-70. Mancano ancora 2'43 alla sirena finale. San Severo non si arrende :83-78 a 49 dal termine. La Juve resta concentrata sul suo obiettivo e finalmente i bianconeri escono dal Palamaggiò fra gli applausi e con 2 punti in più per la classifica.

Ecco il tabellino di Juvecaserta: Sousa 16, Bianchi 10, Valentini 10, Paci 4, Carlson 16, Hassan 12, Giuri 21; Turel, Iavazzi; n.e. Allen, Cusin, Matroianni. All. Gentile Allianz S. Severo: Saccagi 9, Mortellaro 5, Conti 3, Demps 21, Antelli 3, Di Donato 6, Maspero 16, Spanghero 16; n.e. Kennedy, Angelucci, Magnolia, Fatone. All. Cagnazzo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA © RIPRODUZIONE RISERVATA