Ravenna-Juvecaserta, Thomas
sorvegliato speciale nell'«aperitivo»

Sabato 26 Ottobre 2019 di Salvatore Cavallo
Aperitivo con la Juvecaserta domani alle ore 12 quando i bianconeri saranno impegnati sui legni del Palasport «Mauro De Andrè» contro l'OraSì Ravenna. Nell'anticipo di mezzogiorno del girone Est della serie A2 capitan Giuri e compagni andranno a caccia del secondo successo consecutivo in campionato lontano dal calore del Palamaggiò.

La sfida s'annuncia ostica e impegnativa per i bianconeri che, tuttavia, vogliono proseguire nel processo di crescita e, dopo avere dominato dall'inizio alla fine la vincente gara di Piacenza, intendono mettere a segno il bis. Pericolo pubblico numero uno per la difesa casertana è Charles Thomas. L'ala-pivot americana è il top scorer dei ravennati con 18,5 punti per gara nonché il miglior rimbalzista con 8 palloni catturati in alta quota in soli 25' di utilizzo.

Thomas è un giocatore con mano educata nei pressi del canestro (56% da due) e nei tiri dalla lunetta (82%) ma all'occorrenza sa anche colpire dall'arco dei 6,75. Thomas è un lungo fisicamente dominante, capace di disimpegnarsi sia spalle che faccia a canestro; in Italia ha anche giocato nella massima serie con Cantù, mentre lo scorso anno, in 22 partite tra regular season e playout, ha trascinato Legnano alla salvezza con oltre 500 punti e 173 rimbalzi (rispettivamente 23,5 e 7,8 di media). Sulle tracce del lungo di Ravenna ci sarà Mike Carlson che sta trovando la migliore condizione fisica. Già a Piacenza l'ala bianconera è riuscita a dare un prezioso contributo e a Ravenna vuol sciorinare una prestazione di alto livello, stimolata anche dal confronto con Thomas. Nell'area colorata, inoltre, coach Nando Gentile calerà il suo asso nella manica, Marco Cusin.

Il centro di Pordenone proverà ad imporre la sua legge nel pitturato a suon di stoppate, rimbalzi e schiacciate, pronto a vincere il confronto in alta quota con Alberto Chiumenti. Il centro di Ravenna è un elemento di grande sostanza. Spostando l'attenzione sul perimetro, l'OraSì può contare sul play Tommaso Marino, secondo marcatore della squadra con 13 punti per gara (67% da due e 40% da tre), ben coadiuvato da Potts Giddy. Il play-guardia Usa, oltre a segnare quasi 10 punti per allacciata di scarpe, sa mettersi a disposizione dei compagni e, a dispetto dei suoi 188 centimetri, sta catturando addirittura 6.3 rimbalzi. In queste prime 3 giornate elemento in più della compagine guidata da Massimo Cancellieri è stata l'ala maddalonese Luigi Sergio.

L'ex bianconero sta producendo 9.7 punti e 5.7 rimbalzi in poco meno di 30' di utilizzo e si contende il posto in quintetto con il play Marco Venuto, elemento sul quale punta coach ravennate. In ogni caso su entrambi la difesa casertana non potrà abbassare la guardia. Dal canto suo la Juvecaserta, oltre alla batteria di lunghi che può contare anche su Andrea Valentini e Paolo Paci, si affiderà alla coppia Giuri Allen.
© RIPRODUZIONE RISERVATA Ultimo aggiornamento: 19:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA