Caserta crolla nel supplementare:
Milano si impone al Palamaggiò

Domenica 15 Dicembre 2019 di Stefano Prestisimone
Doloroso ko nel girone Est di Caserta che dopo aver comandato nei primi due quarti, è stata  raggiunta da Milano e ha poi ceduto al supplementare per 72-84. Una partita a due facce per i bianconeri, partiti benissimo (10-0) e solidi fino a metà gara, chiusa sul 44-33. Poi il recupero dell'Urania, capace di riavvicinarsi con Raivio semprer positivissimo, e poi determinata nell'acciuffare l'overtime. Un tempo supplementare chiuso 2-14 nel quale la Juve segnava gli unici punti dopo 4' di digiuno, mentre Milano gigioneggiava. Un peccato perchè Caserta era in un eccellente momento di forma, aveva recuperato una classifica importante e sembrava addirittura poter ambire alle final eight di Coppa. Ottima la partita dei lunghi Cusin (nella foto) e Paci, male Hassan (0/7 da tre) e anche Giuri (1/9 da tre), per un totale di 1 su 16 in due. Alla fine percentuale di squadra 3/23 dai 6,25. 

L’avvio di gara è stato tutto bianconero, con Milano che non è mai riuscita a scendere sotto gli 8 punti da recuperare. Poi dopo il riposo il 5-0 di parziale dell’Urania grazie ad un canestro di Piunti e ad una tripla di Sabatini. Quattro punti consecutivi di Carlson ed un canestro di Giuri hanno ridato ai padroni di casa la doppia cifra di vantaggio (50-40) prima di un altro parziale di Milano di 8-0. Ultimo periodo con la squadra di casa in difficoltà fisica, Milano pareggia, Carlson e Paci riallungano (61-56). A 40” dalla conclusione Caserta ha 4 punti di vantaggio (69-65) ma una tripla di Sabatini riporta gli ospiti a -1. Poi Carlson realizza un solo tiro libero e il canestro di Negri manda la gara ad un supplementare senza storia. Ultimo aggiornamento: 23:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA