Caserta lotta ma cede a San Severo:
è la sesta sconfitta consecutiva

Venerdì 7 Febbraio 2020 di Stefano Prestisimone
Nulla da fare. Nonostante una partita di cuore, la Juve Caserta non riesce ad interrompere la serie negativa e cade nell’infrasettimanale di San Severo per 86-77, salvando però la differenza canestri nel confronto diretto grazie ai due punti di Marco Cusin a poco più di un secondo dal termine. La squadra bianconera, che era priva del suo capitano Marco Giuri, ancora una volta è stata costretta a pagare le limitate rotazioni a disposizione, lasciando via libera ai pugliesi soltanto nell’ultimo periodo di gioco. San Severo si è affidata soprattutto ad Ogide (per lui, alla fine, 8/11 da 2 e 4/5 da 3) e i padroni di casa sono riusciti a tenere la testa avanti grazie ad un’eccellente percentuale nel tiro dalla lunga distanza. I bianconeri con Turel particolarmente ispirato (per lui 3/3 nei primi 10’), sono rimnasti attaccatìi (28-24).San Severo ha trovato la doppia cifra di vantaggio (36-26) per poi volare sul 44-29. Caserta però ha reagito  costringendo San Severo a perdere lucidità e fiducia in attacco.  Il break di 12-1 ha riporgato il match in equilbrio(45-41). Nel terzo quarto il sorpasso (55-57) con Hassan che ha fatto registrare il massimo vantaggio per gli ospiti sul 55-59. Poi San Severo è ritornata in testa a 3’37 dalla fine del terzo quarto grazie ad un canestro da 3 punti di Spanghero. Dopo il controsorpasso di Carlson, i padroni di casa hanno ripreso l’inerzia della gara andando a segno con i due americani e lo stesso Spanghero. Nel quarto  periodo ancora Allen ha portato Caserta ad un solo possesso (71-68), ma questo è stato l’ultimo sussulto. © RIPRODUZIONE RISERVATA