Nba, anche Bledsoe
è positivo al Covid

Venerdì 17 Luglio 2020
Nba, anche Bledsoe è positivo al Covid: «Spero di arrivare presto a Orlando»
Nome dopo nome, continua a squarciarsi il velo di privacy che copre la Nba, impegnata nel faticoso progetto di ripartenza, nella bolla di Orlando, mentre nel resto degli Stati Uniti il Covid-19 continua a diffondersi a ritmi elevatissimi. L'ultimo a uscire allo scoperto è stato Eric Bledsoe, playmaker dei Bucks capolisti a Est. «Ho il Coronavirus - ha detto a Yahoo Sports il 21enne cestista - ma sto bene. Non sono a Orlando, e spero di arrivarci presto». L'ultima notazione fa riferimento al mistero che anche i team osservano rispetto alla loro presenza. Nelle conferenze i coach rimangono molto generici, perché non c'è ufficialità sul roster dei giocatori presenti. «Sono asintomatico e sto bene. Non appena potrò rispettare le regole imposte dal protocollo Nba, non vedo l'ora di unirmi alla squadra a Orlando», ha aggiunto Bledsoe, raccontando il paradosso dell'Nba piuttosto che la sua storia personale.

LEGGI ANCHE--> Nba, Westbrook in quarantena: è positivo Ultimo aggiornamento: 13:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA