Italbasket, dopo Belinelli anche Datome
verso la rinuncia al Preolimpico

Mercoledì 16 Giugno 2021 di Marino Petrelli
Italbasket, dopo Belinelli anche Datome verso la rinuncia al Preolimpico

Rinunce a raffica per la Nazionale di pallacanestro per il pre olimpico di Belgrado. Dopo quella di ieri di Marco Belinelli, oggi la notizia che anche Luigi Datome non ci sarà. Nulla era ancora ufficiale fino a stamattina, ma le informazioni raccolte prima da Gazzetta dello Sport e poi confermate anche dal Messaggero sono state ufficializzate proprio dall'atleta dell'A|X Armani Exchange, con un post sul suo profilo Facebook. 

«Purtroppo non sarò al PreOlimpico. Dire di no per la prima volta dopo 19 estati in Azzurro, proprio quando ci giochiamo un pass per le Olimpiadi dispiace anche più del normale, ma l’appuntamento arriva in un momento in cui non posso più spingere il corpo così oltre» - scrive il 33enne di Montebelluna, che continua - «Faccio un in bocca al lupo ai ragazzi e a Meo per questo cammino che spero sarà luminoso e farò il tifo da casa per la (mia) Italia. Forza, prendiamoci questa Olimpiade!»

L'Italia domani debutta agli Europei. La Zandalasini: «L'Italbasket cresce con noi»

L’Italia manca dalla manifestazione dal 2004 e contro la Serbia, padrona di casa, le speranze sembrano ora essere ancora minori rispetto all’inizio. Si attende la decisione di Danilo Gallinari, impegnato in Nba con i suoi Atlanta Hawks nella semifinale di Eastern Conference contro i Philadelphia Sixers: la serie è sul 2-2 e tutto è ancora aperto. 

Per Datome si tratta di una rinuncia per motivi di salute. Il giocatore dell’Olimpia Milano, infatti, è alle prese con una fastidiosa borsite al gomito destro che si è presentata alle Final Four di Eurolega a Colonia e che non l’ha più lasciato in pace, limitandone il rendimento, per quel che rimaneva di una stagione nella quale l’A|X Armani Exchange ha giocato 92 partite ufficiali, delle quali Datome ne ha disputate 89. 

Diversa invece la scelta di Marco Belinelli, fresco vincitore dello scudetto con la Virtus Bologna: «La stagione per me è stata molto impegnativa dal punto di vista fisico e sono arrivato a Bologna a dicembre senza aver fatto il training camp - dice Belinelli. Questo mi ha portato a finire la stagione con diversi problemi che mi impediranno di essere al 100 per cento. Sosterrò i miei compagni in ogni modo durante il torneo pre olimpico». 

Il presidente federale, Gianni Petrucci, alla notizia della rinuncia di Belinelli ha espresso “dispiacere”, non sappiamo quale sarà la sua reazione alla ormai certa scelta di Datome. La Nazionale allenata da Romeo Sacchetti perde in 24 ore due pedine fondamentali. Chi è tornato in azzurro e si sta allenando con grande intensità è Nik Melli, intorno al quale lo staff tecnico azzurro dovrà costruire tutto il suo gioco, rinunciando alla qualità dei suoi uomini più esperti e cercando dai giovani risposte immediate. Contro la Serbia, che avrà anch’essa qualche defezione, ma è squadra in grado di portare in nazionale tantissimi altri talenti, servirà un vero e proprio “miracolo” sportivo. 

 

Ultimo aggiornamento: 16:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA