Domani c'è Scafati-Atlante Roma:
è spareggio per le finali di Coppa

Martedì 9 Marzo 2021 di stefano prestisimone
Domani c'è Scafati-Atlante Roma: è spareggio per le finali di Coppa

Test infrasettimanale per la Givova Scafati (nella foto Rossato). Domani alle 18 il PalaMangano ospiterà il recupero della undicesima giornata di andata del campionato di serie A2 contro Atlante Roma. Partita speciale, uno spareggio con in palio il pass per le Final Eight di Coppa Italia. La squadra che vincerà l’incontro sarà aritmeticamente qualificata per il concentramento finale del trofeo, che, tranne variazioni dell’ultim’ora a causa dell’emergenza sanitaria in corso, dovrebbe disputarsi durante le festività pasquali in terra romagnola. I due punti in palio, poi, consentiranno a ciascuna delle due compagini di proseguire la propria marcia di avvicinamento alla vetta del raggruppamento ed al miglior piazzamento possibile in vista della seconda fase stagionale. Occhio alla coppia di atleti statunitensi composta da Gallinat (guardia da 17,5 punti di media) e Olasewere, un'ala grande da 16 punti e 6,9 rimbalzi di media che ha avuto la carriera condizionata da una serie incredibile di infortuni. 

«Siamo consapevoli di dover affrontare molte partite in uno spazio di tempo ristretto, ma pensiamo ad una sola partita alla volta, con la giusta alternanza di recupero fisico, di preparazione della singola contesa e con massima fiducia nei nostri mezzi, consapevoli che l’ultimo periodo ha cementato il gruppo, la fiducia, l’autostima e l’energia per affrontare questa delicata fase stagionale, in cui ci giochiamo anche il pass per la Coppa Italia, che è un nostro obiettivo. Per raggiungere matematicamente le Final Eight, dobbiamo però vincere contro Eurobasket Roma, una squadra che fa dell’atletismo e del fisico i suoi punti di forza. In organico ha una guardia esplosiva come Gallinat, che sarà uno dei sorvegliati speciali, in virtù della sua prolificità offensiva. Ci troveremo ad affrontare poi lunghi dotati di atletismo e fisicità come Olasewere, Magro e Cicchetti. Non dimentichiamo poi l’ala piccola Bucarelli, dotato di centimetri e potenza. Dovremo impattare la loro taglia fisica con la nostra solidità difensiva e con la consueta aggressività, partendo dal controllo dei rimbalzi e continuando con una buona transizione difensiva, perché i nostri rientri difensivi saranno fondamentali per poter essere efficaci». 

Ultimo aggiornamento: 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA