Senza Thomas e capitan Marino
la Givova Scafati cade a Ferrara

Mercoledì 7 Aprile 2021 di stefano prestisimone
Senza Thomas e capitan Marino la Givova Scafati cade a Ferrara

Una Givova Scafati senza il suo faro Thomas e senza Marino, rimedia una sconfitta per 81-68 nel recupero della quinta giornata di ritorno, coincidente con l’ultimo turno della stagione regolare. Sul parquet dell’MF Palace, è stata la Top Secret Ferrara ad imporsi contro una squadra come Scafati che era già terza matematicamente. 

Thomas è stato tenuto a riposo a scopo precauzionale dopo le così tante gare disputate in pochi giorni ma il team salernitano ha tentato comunque di rendere la vita difficile ai padroni di casa. Miglior realizzatore Cucci con 16, poi Sergio 14 e Rossato 13, Musso 8 (nella foto).  

«È stata fortunatamente una partita ininfluente per la nostra classifica. Nonostante le defezioni di Thomas e Marino, la squadra ha avuto un buon approccio con la contesa. I primi due quarti sono stati molto positivi, con buona energia, intensità e soluzioni, anche dentro l’area con Cucci e Benvenuti. Poi è subentrata la stanchezza, dopo un ciclo importante di sei partite in diciotto giorni, oltre alla Coppa Italia, che ha lasciato anche tanta amarezza. Nella seconda parte di gara siamo quindi un po’ calati fisicamente, ma avevamo di fronte squadra competitiva e molto fisica al gran completo, che ha creato un gap rivelatosi per noi impossibile da ricucire. Ora dobbiamo ricaricare le batterie e le energie mentali e fisiche, per arrivare nella migliore condizione alla successiva fase. In questa gara hanno giocato chi in genere ha meno spazio, come Dincic, in campo con vitalità e responsabilità, e Cucci, che ha mostrato di poter dare un contributo importante in attacco. Dobbiamo conoscere ancora i tempi di recupero di Marino, che speriamo possa rientrare in gruppo quanto prima, per poter riavere di nuovo la squadra al completo. Si chiude una regular season positiva, in cui abbiamo avuto un ottimo ruolino di marcia esterno, dimostrando maturità e nella quale abbiamo vinto su campi difficili: questo ci dà grande fiducia in vista della seconda fase».

© RIPRODUZIONE RISERVATA