Frazier, tripla da sogno a Latina:
Scafati sprinta e vince al fotofinish

Domenica 15 Dicembre 2019 di Stefano Prestisimone
Un incredibile canestro dai 6,25 di Frazier regala a Scafati una super vittoria in trasferta a lattina, contro una delle big del campionato. Finale 76-77. Approccio morbido dei campani (sotto di 13 lunghezze al termine del primo quarto)  poi la lenta rimonta e la vittoria nel concitato finale punto a punto.

Ad inizio ripresa la riscossa scafatese: Ammannato e Rossato firmano infatti i canestri che valgono il -3 al 22’ (47-44) mentre a fine terzo periodo il divario è di 5 punti (58-53). Rossato firmare i cinque punti consecutivi che valgono il 58-58, Crow firma il vantaggio, 60-62 al 33’. Risultato in bilico (65-66 al 36’). Pepper in penetrazione porta Latina avanti 76-74 a 4’’ dalla sirena. L’ultimo tiro è però nelle mani di Frazier che, da sette metri, regala sulla sirena il successo alla Givova Scafati per 76-77.

«Non abbiamo praticamente giocato per tutto il primo quarto, nel quale abbiamo concesso 27 punti all’avversario spiega Giovanni Perdichizzi a fine gara -. All’intervallo ci siamo ritrovati sotto di nove punti, ma, come ho detto alla squadra negli spogliatoi, c’era da essere soddisfatti per quello che avevamo prodotto fino a quel momento, perché obiettivamente meritavamo forse di essere sotto di venti lunghezze. Quando abbiamo iniziato a correggere qualcosa in difesa, soprattutto sulle rotazioni, ed abbiamo selezionato meglio i tiri in attacco, non sbagliando più così tanto da sotto, siamo rientrati in partita, tant’è che nel terzo periodo Latina ha realizzato solo undici punti. Nell’ultimo quarto siamo stati bravi a mettere un po’ di pressione sull’avversario e siamo stati freddi nell’ultima azione a realizzare il canestro decisivo. Sapevamo che sarebbe stata una partita dura, perché Latina è un’ottima squadra, che gioca bene, per cui bisognava restare uniti nei momenti di difficoltà per portare a casa i due punti in palio, che ci hanno consentito di raggiungere proprio i laziali in classifica e di guardare con fiducia al turno di ritorno del campionato. Nelle ultime due partite la squadra ha dato un chiaro segnale di coesione e di sacrificio e vuole dedicare la vittoria al patron Longobardi, che in settimana ha festeggiato il suo onomastico». © RIPRODUZIONE RISERVATA