Gevi Napoli-Virtus Bologna,
Buscaglia: «Sarà una grande sfida»

Gevi Napoli-Virtus Bologna, Buscaglia: «Sarà una grande sfida»
di Stefano Prestisimone
Sabato 1 Ottobre 2022, 18:01 - Ultimo agg. 19:40
2 Minuti di Lettura

Sulla carta è una debutto casalingo terribile quello che attende domani alle 20,30 la Gevi Napoli (tv su Eleven sport e Eurosport2) contro la Virtus Bologna. Le V nere hanno appena vinto la Supercoppa battendo Milano e Sassari e sono una delle corazzate della A. Ma in realtà la sfida arriva in un momento profizio per gli azzurri per le assenze pesanti dei bolognesi (Teodosic, Shengelia, Jaiteh, Abass) e per la stanchezza delle due partite consecutive giocate mercoledi e giovedì in Supercoppa. Chiaro che la favorita resta Bologna, grazie alla qualità eccelsa di tutta la rosa ma le sue carte Napoli (nela foto Jacorey Williams) se le può e se le deve giocare al meglio.  Si sperava nel tutto esaurito (4.100 è la capienza attuale) vista la portata e il fascino dell’avversaria e l’obiettivo non è lontanissimo. Biglietti in vendita anche oggi ai botteghini lato Scandone: alla fine potrebbero essere circa 3.500 gli spettatori. Out capitan Uglietti, Zerini con problemi al ginocchio ma ci dovrebbe essere. E poi c’è l’esordio di Agravanis, non esattamente un sostituto al posto di Emmitt Williams, anzi.

Coach Maurizio Buscaglia: «Finalmente si comincia. Abbiamo il desiderio di iniziare questa nuova sfida, da vivere insieme. Stiamo cercando di migliorare passo dopo passo. Affrontiamo un ostacolo di altissimo livello. Una squadra che ha già vinto, soffrendo e dimostrando il suo valore. La Virtus Bologna rappresenterà l’Italia ai massimi livelli europei. Sarà un inizio che ci farà subito rendere conto dell’alto livello di questo campionato. Siamo consapevoli delle difficoltà della gara. È bello pensare che il nostro pubblico potrà finalmente partecipare con noi fin dalla prima partita. Dobbiamo conquistare, momento dopo momento, il loro supporto, mostrando loro il nostro desiderio di crescere, l’attaccamento alla nostra maglia. Ora tocca a noi dare il giusto messaggio, la squadra ci tiene, molto, al Napoli Basket».

© RIPRODUZIONE RISERVATA