Gevi in emergenza batte Rieti:
super Sherrod, Chessa cecchino

Domenica 22 Dicembre 2019 di Stefano Prestisimone
Dopo 4 stop Napoli finalmente respira, batte Rieti 79-68 pur senza Sandri e con Roderick e Mastellari acciaccati, fa festa con i tifosi nella domenica prenatalizia e ringrazia il pubblico presente comunque in gran numero (quasi 2mila presenze) nonostante il momento negativo da cui proveniva la squadra. Match di spessore tecnico ed emotivo dunque per il team di Sacripanti, che ha battuto Rieti con le sue stesse armi, con l'intensità e la cattiveria agonistica e con uno Sherrod monumentale (22 punti con 7/9 al tiro,7/8 dalla lunetta e 11 rimbalzi), un Chessa chirurgico (13 punti con 3/4 e 5/5 ai liberi), un ottimo Spizzichini (11 con 5/8). Bene anche Monaldi, costante su alti livelli (11), Guarino (5) e Mastellari (7), discorso a parte per Roderick che ha prodotto poco in attacco (7 punti) è uscito per falli ma ha giocato con una rabbia diversa. “Il giocatore non si tocca”, ha chiarito il gm Mirenghi. “Abbiamo giocato un match intenso, dettando i ritmi e ciò è il frutto di un’ottima settimana di allenamenti. Il pubblico è stato fantastico e lo ringrazio. Difensivamente abbiamo fatto un ottimo lavoro. Abbiamo governato i possessi e abbiamo cercato di dettare i nostri ritmi per tutto l’arco del match. Siamo stati bravi con Sherrod e Spizzichini a impedire i loro movimenti di palla soprattutto sotto canestro.Roderick? Si dispiace se lo critico, ma se giocasse un po’ di più senza palla, se non la prendesse sempre da fermo, sarebbe immarcabile”. Napoli ora ha 12 punti ed è a 2 punti dalla zona playoff. Domenica prossima match importante a Latina che è a quota 14.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA