Gevi lotta ma cede all'Armani Milano,
Messina: «Se gioca così può salvarsi»

Sabato 25 Settembre 2021 di Stefano Prestisimone
Gevi lotta ma cede all'Armani Milano, Messina: «Se gioca così può salvarsi»

Che la festa del ritorno in A potesse essere resa meno entusiasmante dalla sconfitta con l'Armani Milano (63-73), era ampiamente nelle previsioni. Napoli però esce ingigantita dal match, applaudita a lungo a fine partita da 1500 spettatori entusiasti e scatenati. La Gevi paga la giornata difficile di Elegar, 23’ con 2 punti (ma per le statistiche 0 punti) e 3 rimbalzi, annichilito dai lunghi avversari, e deve risolvere l’equivoco-Rich, 12’ , 0/5 al tiro e nessun apporto. Giocatore in evidente difficoltà. Molto bene Marini (nella foto di Luca Olivetti) nella prima parte (10 punti 2/2 da due e 2/2 da tre), poi tenuto a lungo in panchina da Sacripanti per un problemino fisico, ottimo Parks, forse mvp del match (17 e 9 rimbalzi), positivi Mayo (10) e lo sfrontato Velicka, (12 punti, 6 rimbalzi e 4 assist). Parita in equilibrio per un quarto e mezzo, poi gradatamente l'Armani l'ha presa in meno e controllata fino alla fine.

Sacripanti nel post gara: “E’ stato davvero bello ritrovare i nostri tifosi. Si è sentito il loro sostegno fino all’ultimo secondo. La squadra ci ha creduto, dando un bel segnale di lotta. Bisogna leggere la gara nel giusto modo. Abbiamo affrontato una squadra con un grande livello di fisicità. Siamo riusciti, dopo un inizio difficile, a prendere le nostre misure. Milano è una squadra fortissima, allenata dal miglior allenatore europeo. Siamo stati bravi a giocare 18 minuti di ottima pallacanestro, poi non siamo riusciti a reggere questo livello, è una cosa sui cui lavoreremo in allenamento. Si sono viste ottime cose, ci manca però l’abitudine a tenere i 40 minuti. Rich? E' chiaro che è in ritardo, peccato che gli sono usciti un paio di tiri per sfortuna altrimenti forse sarebbe andata diversamente per lui. ma credo non sia questa la gara per giudicarlo".

Ettore Messina: "Abbiamo giocato con grande impegno, con momenti buoni e meno buoni, ma eccellenti in difesa e con tanti rimbalzi. Molto bello ritrovare Napoli, sia la squadra che la città, sono stato a fare due fare due passi in centro e mi è piaciuto respirare la passione del palasport. Se la squadra azzurra giocano così e ritrovano Rich possono salvarsi, ma il campionato è duro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA