Gevi Napoli basket si arrende
al Coronavirus: «Tutti a casa»

Martedì 31 Marzo 2020

La GeVi Napoli (serie A2 di basket) si arrende al Coronavirus e dà il rompete le righe a tecnici e giocatori. In pratica la dirigenza, constatata l'impossibilità a riprendere il campionato dopo lo stop per l'epidemia e valutato anche l'orientamento di Federazione e Lega a concludere qui la stagione, ha liberato tutti i tesserati.

LEGGI ANCHE L'Nba torna in campo il 3 aprile: le stelle si sfidano al videogame

«Abbiamo dato, dopo una riunione via web, il rompete le righe perché non ci sembrava il caso di trattenere dopo un mese ancora i giocatori», ha detto il presidente Federico Grassi. La squadra napoletana, dopo un inizio incerto, con l'arrivo in panchina di Stefano Sacripanti, era entrata nel plotoncino delle prime otto per accedere ai play off. Il progetto di rilanciare il basket in città, comunque, continuerà assicura Grassi: «La società ha fatto grossi sforzi in questa stagione e non poterla concludere sul campo sicuramente dispiace. Questa epidemia mette in difficoltà tutte le aziende, ma il nostro progetto andrà avanti perché siamo convinti che i nostri sforzi saranno ripagati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA